Questo sito contribuisce alla audience di

IGEA I PROGRAMMI

CONTINUA Nella classe terza, per per evitare la frammentarietà di concetti, inevitabile in una articolazione sinottica dello studio dell'Italia e dell'Europa, i programmi IGEA focalizzano l'attenzione sull' unicità del territorio europeo, all'interno del quale viene collocata l'Italia.

Questo tipo di approccio propone un continuo dinamico confronto tra gli aspetti geo-economici dell’Italia e della realtà europea.
Per esempio le dinamiche demografiche in Italia messe a confronto con la realtà di alcuni stati europei appartenenti a blocchi socio-economici differenti come la Francia, l’Inghilterra e Repubblica Russa.

Nella classe quarta si affronta lo studio dei caratteri generali dei sistemi territoriali mondiali, evidenziando il confronto tra i grandi sistemi economici.

Vengono quindi suggerite situazioni che possono essere esemplificative di realtà economiche generali o generalizzabili, approfondendo alcuni casi regionali.

Per esempio le periferie ricche, come il Canada e l’Australia; i paesi NIC (New Industrialised Countries); il mondo arabo-islamico e la questione palestinese.

In quinta infine l’analisi geografica regionale svolta negli anni precedenti viene completata ed organicamente sistemata attraverso la presentazione di problemi che coinvolgono l’uomo, le risorse, il territorio.
Per esempio la globalizzazione dei mercati ed i suoi effetti territoriali, il sottosviluppo, i rapporti tra Nord e Sud del mondo, lo sviluppo sostenibile

I programmi IGEA affontano lo studio della Geografia superando l’aspetto descrittivo e nozionistico della materia che nel passato aveva contribuito ad etichettare la disciplina come noiosa e arida.

Oggi si privilegia l’aspetto interpretativo in modo da offrire chiavi di lettura dei fenomeni che caratterizzano il mondo economico e sociale nel quale viviamo.

Ultimi interventi

Vedi tutti