Questo sito contribuisce alla audience di

L’erosione glaciale

Altro tipo di erosione quella glaciale

Anche i ghiacciai sono agenti d’erosione.
L’erosione dovuta ai ghiacciai varia a seconda del clima, dell’importanza della massa di ghiaccio e dell’inclinazione del ghiacciaio medesimo; lo spostamento del ghiacciaio è dovuto alla forza di gravità e all’elasticità del ghiacciaio che lo forma.
Un ghiacciaio può spostarsi da 1 ad oltre 50 metri l’anno.
Le formazioni caratteristiche legate all’erosione glaciale sono numerose : tra le principali vanno citate le valli laterali sospese, le superficie rocciose levigate, i piccoli laghi di montagna, i circhi glaciali.
I materiali che stanno intorno al ghiacciaio cadono e vengono trascinati dal ghiacciaio stesso fino a valle,costituendo così le morene; le dimensioni di tali materiali vanno dalle pietre gigantesche (massi erratici) fino ad una finissima polvere ( il limo glaciale) che si trova allo sbocco ed è prodotta dallo sfregamento dei ciottoli trasportati dal ghiacciaio contro le rocce che formano il suo letto.
L’insieme delle morene abbandonate davanti alla fronte del ghiacciaio assume una forma di semicerchio detta perciò anfiteatro.
Tali formazioni sono facilmente visibili allo sbocco delle maggiori vallate alpine.
Nel corso del tempo, quando a periodi freddi succedono periodi con temperature più elevate i ghiacciai si ritirano gradatamente ; queste oscillazioni nella estensione dei ghiacciai determinano quella successione di archi morenici composta di vari semicerchi concentrici.
Nel Quaternario si formano enormi distese ghiacciate che, ritirandosi, lasciarono altrettanti giganteschi residui, tipici per la loro regolarità; un esempio classico è la Serra presso Ivrea.
Quando due lingue di un ghiacciaio confluiscono formano, al centro, le cosiddette morene mediane.

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati