Questo sito contribuisce alla audience di

Le valanghe

Cosa sono le valanghe.

Le valanghe sono cadute di masse di neve; come per le frane, anche in questo caso il termine indica tanto il fenomeno quanto le sue conseguenze.
Vi sono diversi tipi di valanghe a seconda dei tipi di neve.
In una distesa di neve poco compatta si formano granuli che rotolano verso il basso in un modo simile a quello di chicchi di frumento su un piano inclinato.
Quando invece lo strato di neve è compatto si ha uno slittamento di un blocco unico e si parla di slavina.
Tra questi due, che sono i casi tipici, ne esistono parecchi di valanga intermedi.
La causa principale delle valanghe, come delle frane, è la forza di gravità.
Altra causa è la pendenza, quanto più un versante innevato è inclinato, tanto maggiori sono le probabilità che si verifichino valanghe.
La messa in moto della neve può essere provocata da cause diverse che rompono l’equilibrio precario in cui si trova la massa nevosa: possono essere il vento, il passaggio di un uomo o di un animale, un suono.
Le valanghe si verificano soprattutto in inverno ed in primavera: quelle invernali sono dovute all’aumento di peso dello strato nevoso in seguito alle nevicate; quelle primaverili al disgelo.
La protezione dalle valanghe è rappresentata da terrazzamenti artificiali , dighe, muriccioli e sbarramenti posti ad intervalli di alcuni metri.
Il rimboschimento è un rimedio una protezione naturale contro i movimenti franosi.
Va notato come i villaggi alpini , anche i più antichi, siano sempre stati collocati in posizioni che tenevano nel massimo conto la minaccia.
Essi, infatti, sorgono generalmente in punti che non ne sono mai colpiti.

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati