Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

  • Trekking in Grecia

    Quasi tutti conoscono il mare della Grecia, le sue spiagge, i piccoli villaggi di pescatori. Quanti invece hanno mai pensato alla Grecia come paese di montagne e di sentieri escursionistici?

  • I Parchi naturali tra conservazione e sviluppo

    Il parco naturale moderno è il prodotto di una mediazione tra le esigenze della conservazione del patrimonio naturale e quello dello sviluppo economico delle popolazioni locali. Si è infatti passati dalla concezione puramente naturalistica delle aree protette orientata alla conservazione totale dell'ambiente naturale e quindi con una forte limitazione degli interventi antropici, alla attuale funzione incentrata sullo sviluppo locale.

  • Monte di Portofino (Liguria): un parco in via di estinzione?

    La Regione Liguria e i Comuni sui quali si estende il parco hanno votato la riduzione della zona protetta da 4.600 a 1.000 ettari. Il parco è tornato ai confini del 1935, spazzando via l'ampliamento che era stato deliberato nel 1995. Si sta invertendo la rotta della politica ambientale italiana? Il parco del Monte di Portofino rischia di scomparire nel nome di una fraintesa esigenza di sviluppo delle comunità locali?

  • La Sindrome di Bali

    Uno degli effetti più singolari del turismo moderno è quello di interpretare i desideri dei turisti prima che questi li abbiano formulati. In fondo è lo slogan del moderno tour operator " No Apitur? Ahi,ahi, ahi....", che mette a disposizione del cliente ....

  • Lattine di CocaCola sull'Himalaya

    Il turismo di massa consuma voracemente e rapidamente risorse territoriali, paesaggi, culture. Non si può tuttavia nascondere la testa sotto la sabbia come gli struzzi addossando tutte le colpe all'industria turistica, la quale se da un lato impone modelli ed itinerari, dall'altro risponde alla domanda dei clienti, alle NOSTRE domande.

  • Il turismo sostenibile

    "Lo sviluppo del turismo deve essere basato sul criterio della sostenibilità, ciò significa che deve essere ecologicamente sostenibile nel lungo periodo, economicamente conveniente, eticamente e socialmente equo nei riguardi delle comunità locali". (da Conferenza Mondiale sul turismo sostenibile, Lanzarote 1995). " Un turismo che non guarda al futuro, che brucia i luoghi che tocca, che distrugge le sue stesse condizioni d'essere, che non pone limiti alla propria crescita. Perché questo è il problema: i grandi numeri del fenomeno turistico contemporaneo mettono in discussione le finalità stesse del fare turismo. E allora tracciare i contorni di un turismo sostenibile non vuole dire condannare il turismo di massa, ma vuole dire diffondere la consapevolezza che anche per il turismo esistono limiti, oltre i quali non potremo lasciare ai nostri nipoti le risorse su cui oggi contiamo. " (Associazione Italiana Turismo Responsabile).