Questo sito contribuisce alla audience di

Le Faglie

Le faglie sono delle deformazioni fragile della crosta terrestre in cui è presente un movimento relativo delle due labbra (cioè dei due lati).

Prima di parlare delle faglie, bisogna introdurre il concetto di Tettonica che è quella parte della geologia che studia l’assetto della crosta terrestre, le dislocazioni che ha subito attraverso le ere geologiche e le deformazioni delle rocce. Le faglie vengono classificate in base al tipo di movimento relativo delle due labbra (dei due lati).Quindi avremo Faglia diretta o normale dove il tetto è abbassato rispetto al muro; è il risultato di una distensione e comporta perciò un allungamento del settore roccioso interessato. Faglia inversa dove il tetto è sollevato rispetto al muro ; è il risultato di una compressione e comporta perciò un accorciamento. Faglia trascorrente dove il movimento orizzontale predominava su quello verticale. Si definisce Rigetto di una faglia l’entità dello spostamento tra le due parti in moto relativo l’una rispetto all’altra. Mentre con il termine Specchio di faglia si indica il piano di faglia lisciato. Inoltre abbiamo i Sistemi distensivi e i Sistemi compressivi. I primi sono associazioni di faglie dirette o inverse, originati in seguito a sforzi tettonici di distensione =>fosse tettoniche; I secondi sono associazioni di faglie dirette o inverse, con strutture a pieghe, originati in seguito a sforzi tettonici di compressione. (da Geologia Applicata;Il rilevamento geol. vol. 1,C. ed. Ambrosiana).

Ultimi interventi

Vedi tutti