Questo sito contribuisce alla audience di

Due nuovi dinosauri del Gondwana

Dalle caratteristiche dei denti e della mandibola si è potuto stabilire che il Criptopo si nutriva di carcasse, mentre l'Eocarcharia poteva cacciare prede vive

Risalgono a circa 110 milioni di anni fa i fossili di dinosauro scoperti nel deserto del Sahara nel 2000 dai paleontologi dell’Università di Chicago guidati da Paul Sereno.

Secondo quanto si apprende dall’articolo apparso sulla rivista “Acta Palaeontologica Polonica”, dove vengono ora descritte, si tratterebbe di due specie carnivore che vivevano nel Gondwana, il supercontinente che dominava l’emisfero boreale e da cui hanno avuto origine di attuali continenti meridionali.

Simili tra loro nell’aspetto nella struttura corporea, il Criptopo e l’Eocarcharia – questi i nomi dati ai dinosauri – si differenziavano per il tipo di dentizione e per il tipo di dieta.

Il primo era dotato di una corta mandibola con piccoli denti, grazie ai quali poteva scarnificare le carcasse di prede già morte, mentre il secondo aveva denti più robusti e adatti anche ad attaccare prede vive.

“Il T-rex universalmente noto è diventato quasi un’istituzione del periodo Cretaceo, ma la maggior parte delle persone non sa che nessun tirannosauro ha mai posato le sue zampe sul terreno di un continente dell’emisfero meridionale”, ha spiegato Sereno. “Nel Gondwana, invece, vivevano dinosauri carnivori dalle caratteristiche particolari, alcuni dei quali non avevano alcuna somiglianza con il tirannosauro, eccetto forse per l’appetito di carne fresca e per le dimensioni.”

I fossili, ritrovati in sito dell’attuale Niger, fanno infatti pensare a dimensioni che potevano arrivare agli otto metri di lunghezza.

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati