Questo sito contribuisce alla audience di

Dove va la funzione risorse umane ? Come cambia il ruolo del hr manager

le risorse umane nel nuovo millennio

HR4

La gestione delle risorse umane è ,come si legge spesso nei manuali,l’insieme delle prassi e dei sistemi che orientano i comportamenti degli individui verso il raggiungimento degli obiettivi dell’organizzazione.
Ruoli e responsabilità della funzione Risorse Umane dipendono non solo dalla dimensione aziendale ma anche dalla cultura organizzativa che vige all’interno e che può determinare una maggiore o minore autonomia rispetto alla Linea o al Vertice aziendale .

Ma di norma cosa fa il “Manager delle Risorse Umane” ?
Principalmente si occupa di attrarre risorse di valore, garantire l’efficacia delle attività di formazione sviluppare competenze, pianificare percorsi di carriera che valorizzino il capitale umano. Tutto ciò senza distogliere mai l’attenzione dai costi .

Oggi la funzione delle risorse umane si trova al centro di numerose sfide e cambiamenti.Partner strategico : è questo il ruolo che maggiormente essa è chiamata a svolgere . In altre parole chi presiede la funzione deve agire non più solo come allocatore di risorse, ma anche e soprattutto come facilitatore organizzativo creando meccanismi che favoriscano l’allineamento dei contributi dei singoli alle strategie aziendali .
Cambiamento, multiculturalismo ,diversità: sono queste le sfide del nuovo millennio, che attendono il Manager delle risorse umane :ed è su questi temi che dovrà esercitarsi per creare valore.

Emerge chiaramente un nuovo profilo dell’hr Manager molto lontano da quello del Responsabile del Personale alle prese con le ‘solite’ relazioni sindacali , teste e retribuzioni .
Per coloro che desiderano intraprendere questa carriera, si tratta di puntare non più,o meglio non solo sulla competenza tecnico-giuridica (normativa del lavoro, contrattualistica ) quanto su la capacità di sviluppare gli intagible assets: cultura, valori, committment,comunicazione.

Ma quali competenze deve avere chi intende ricoprire il ruolo di HR Manager oggi?
La risposta degli addetti ai lavori è pressocchè identica: Chi si occupa di risorse umane svolge un ruolo assolutamente trasversale :dunque non possono mancare capacità comunicative, buone doti relazionali, intuito ed elasticità mentale .

Con un occhio al presente ed uno al futuro il manager delle risorse umane deve sempre coniugare operatività quotidiana e capacità di progettare leve strategiche in grado di migliorare le performance di business. All’elenco delle qualità distintive del bravo hr manager non mancano mai capacità d’innovazione, di problem solving e di pensiero sistemico .

Insomma, a quanto pare, la se la tecnicality si dà per acquista lo stesso non si può dire per le competenze trasversali necessarie alla copertura del ruolo e che si possono senz’altro affinare lungo la strada, ma che di base appartengono all’individuo. Come dire che, se non ci sono ,non si possono creare dal nulla.

Personalmente, pur condividendo questa ‘ricetta per il bravo Manager delle risorse umane’ penso che manchi ancora un ingrediente per essere perfetta.

Parlo di sense of humor .Fondamentale per sopravvivere ai momenti di crisi ,indispensabile per non prendersi mai troppo sul serio .

Anche il sense of humor però, se non c’è..difficilmente lo si può acquisire.

E voi, cosa ne pensate ?