Questo sito contribuisce alla audience di

Marsilio Editori e Marsilio Black

La Marsilio Editori nasce il 23 febbraio 1961 (il nome è un omaggio a Marsilio da Padova, il filosofo del XIV secolo, straordinario pensatore e giurista ghibellino).

Profilo storico della casa editrice

Un gruppo di amici appena laureati, decide di continuare a svolgere attività culturale con il comune intento di cercare e creare strumenti che contribuiscano a definire quel progetto politico di riforme che l’Italia sembra aver deciso di affrontare. Gli ex-studenti rimangono legati all’università, ritagliando un loro campo di indagine nella saggistica di tipo accademico; inizialmente si occupano di architettura e di cinema, di filosofia e di psicologia: discipline che ancora oggi sono fortemente presenti nella produzione della Marsilio.

Nel 1965, la casa editrice diventa una società per azioni, aprendo le porte a nuovi soci e raccogliendo quei fondi e quelle idee indispensabili per una gestione professionale del progetto originario.

Nel 1969 Cesare De Michelis assume la direzione della Marsilio. Sotto la sua guida comincia una fase di espansione che vede la narrativa entrare a far parte della produzione editoriale, puntando soprattutto sin da allora su giovani autori esordienti a cui è dedicata la collana «In letteratura».
Vengono pubblicati titoli di successo e nasce una nuova collana dal titolo «Interventi» in cui compaiono libri di riflessione politica.

Negli anni ottanta Marsilio registra una progressiva crescita sviluppando la propria attività in svariati settori; particolare attenzione gode sempre la narrativa: nel 1987 De Michelis dà vita a «Primo Tempo», una collana dedicata a narratori esordienti che conferma l’immagine di una casa editrice scopritrice di nuovi talenti.

Oggi l’attività editoriale si articola in cinque settori fondamentali: la narrativa contemporanea italiana e straniera (collana romanzi e racconti - farfalle), con particolare attenzione ai nuovi scrittori; i classici, raccolti nella collana Letteratura universale Marsilio , tendenzialmente con testo a fronte e suddivisi in una decina di sezioni; la saggistica, articolata in diversi settori quali critica letteraria, architettura e urbanistica, storia, cinema, musica, arte, psicologia; i libri illustrati e i cataloghi d’arte; la collana dei tascabili, con una sezione specifica dedicata ai grandi testi classici universali. Nel 2002 hanno preso avvio quattro nuove collane: I libri di Reset, pamphlets sull’attualità, Black, collana di narrativa noir, Elementi, testi base per lo studio e l’approfondimento dell’universo umanistico, Le Maschere, collana aperta in tutte le direzioni, dalla narrativa, alla saggistica, alla varia.

Nel luglio 2000 la Marsilio Editori, pur mantenendo inalterate identità e piena indipendenza nelle scelte editoriali, economiche e manageriali, è diventata una società partecipata del gruppo RCS Libri.

A quarant’anni dalla sua fondazione la casa editrice, che ha oggi sede a Venezia, può vantare un catalogo oltre 4000 titoli e un numero di publicazioni che oscilla tra le 200 e le 250 novità all’anno.









Marsilio Editori spa
Marittima - Fabbricato 205
30135 Venezia
telefono: 041 2406511
fax: 041 5238352