Questo sito contribuisce alla audience di

SECRET WINDOW

“Ci sono finestre che non andrebbero mai aperte”.“La paura trova sempre il modo di entrare”.“Una finestra aperta sul lato oscuro dell’animo umano”.Ancora una volta King si dimostra abile disegnatore di storie e il cinema, in questo caso, ne ha saputo esaltare l’unicità.

Anno: 2004

Genere: thriller

Regia: David Koepp

Cast: Johnny Depp – John Turturro – Maria Bello – Timothy Hutton

Tre frasi scritte in rosso pubblicizzano questo film, tratto dal racconto di Stephen King Finestra segreta, giardino segreto, inserito nella raccolta 4 dopo mezzanotte.

Tre frasi che dicono: “Ci sono finestre che non andrebbero mai aperte”.

“La paura trova sempre il modo di entrare”.

“Una finestra aperta sul lato oscuro dell’animo umano”.

Direi che questo tris di parole scritte per incoraggiare alla visione del film, ben descrivono l’atmosfera di questo thriller psicologico. Ben congegnato e interpretato, in modo che mai abbia un momento di stanca.

Mort Rainey è uno scrittore in preda a una forte crisi depressiva, in seguito al divorzio dalla moglie. Passa le giornate a fingersi impegnato a scrivere, mentre sprofonda sempre più nel sonno, quale rifugio dalla realtà.

Un giorno si presenta sulla sua soglia uno strano e inquietante individuo: John Shooter che lo accusa di avere plagiato un suo racconto.

Ben presto Shooter si rivela un pericoloso psicopatico e la vita di Mort viene stravolta dalla presenza di quest’uomo misterioso.

Il film procede sulla sua linea retta che si snoda oltrepassando le varie ipotesi e, recando con sé, lo spettatore fino al suo finale. Una fine che ci sorprende con la sua realtà agghiacciante.

Ancora una volta King si dimostra abile disegnatore di storie e il cinema, in questo caso, ne ha saputo esaltare l’unicità.

© by Miriam Ballerini

Argomenti