Questo sito contribuisce alla audience di

CONSTANTINE

Un film interessante, con tanti e buoni effetti speciali, anche se in alcuni punti non raggiunge le scene ben più originali del ben noto L’esorcista; seppur somigliandogli per alcuni tratti.

Anno: 2005

Nazione: U.S.A.

Genere: Thriller

Regia: Francis Lawrence

Cast: Keanu Reeves – Rachel Weisz – Shia LaBeouf – Djimon Hounsou – Max Baker –

Pruitt Taylor Vince.

Constantine ha tentato il suicidio ed è rimasto defunto per due minuti.

Quei due minuti sono serviti a segnare il suo destino, perché per chi si toglie la vita si aprono le porte dell’inferno, nel quale essere continuamente fatti a pezzi dalle altre anime dannate.

La sua possibilità di redenzione gli viene offerta donandogli poteri da esorcista; ma finché non riuscirà a sacrificarsi per un’altra persona, non verrà mai accolto nel regno dei cieli.

La sua possibilità la trova in una detective alla ricerca di un perché. Sua sorella gemella si è suicidata gettandosi da un palazzo. Le due donne, fin da piccole, possedevano un dono, lo stesso di Constantine: quello di vedere le schiere degli angeli e dei demoni.

Un film interessante, con tanti e buoni effetti speciali, anche se in alcuni punti non raggiunge le scene ben più originali del ben noto L’esorcista; seppur somigliandogli per alcuni tratti.

Il tema trattato è quello del bene contro il male e del fatto che se si accetta di considerare l’uno, bisogna comunque fare i conti anche con l’altro.

L’inizio è un po’ confuso, ma, a mano a mano che la storia si delinea aggiungendo particolari alla figura di Constantine, si comprende anche ciò che è preceduto e si intravede una sagoma psicologica disegnarsi addosso al protagonista, da principio un po’ indefinito.

© by Miriam Ballerini

Argomenti