Questo sito contribuisce alla audience di

DELITTO PERFETTO con Leopoldo Mastelloni

Un cast di stelle per il titolo giallo più famoso di tutti i tempi! Una delle curiosità più stimolanti della prossima stagione, all'insegna del giallo psicologico, della "fiaba mortale", del thriller mozzafiato.



TEATRO CIAK
Via Sangallo, 33 - Milano

Dall’11 al 22 ottobre 2006

Il Teatro Stabile di Calabria presenta
GEPPY GLEIJESES - LEOPOLDO MASTELLONI
MARIANELLA BARGILLI - RAFFAELE PISU
in
DELITTO PERFETTO
di Frederick KNOTT
dalla commedia omonima e dalla sceneggiatura del film di HITCHCOCK
traduzione di Masolino D’AMICO
con PAOLO SERRA
regia GEPPY GLEIJESES

Tony Wendice potrebbe essere un uomo felice: ha una moglie bella e ricca, conduce una vita agiata, non deve preoccuparsi del lavoro, ma è ossessionato dai debiti della sua carriera fallita da tennista.

Sa che sua moglie Margot ha una passione per l’americano Mark Halliday, ma più che la gelosia è il desiderio di ereditare la fortuna della sposa a spingerlo sulla china del delitto.

Che, come suo costume, organizza con precisione e meticolosità. Avvicina un vecchio compagno di college, Swan Lesgate, che sa in cattive acque, lo ricatta e lo convince a uccidere Margot.

Il piano è semplice e lucido: Lesgate entrerà in casa Wendice con la sua complicità e si nasconderà dietro una tenda.

Dal suo club, a un’ora precisa, Tony telefonerà a casa e Margot dovrà andare a rispondere all’apparecchio vicino alla tenda. Lesgate uscirà dal nascondiglio e la strangolerà.

Le indagini, in assenza di indiziati e di movente, dovranno concludere che un ladro, sorpreso in flagrante, ha ucciso la donna.

Ma la sera fatale qualcosa non va per il giusto verso: Margot si difende e, brandendo un paio di forbici, uccide il sicario. Tony torna a casa, trova il cadavere e immagina un nuovo piano.

Mette nella tasca del morto una lettera d’amore di Mark a Margot che aveva rubato tempo prima alla moglie.

La polizia crederà così che la donna, ricattata da Lesgate, lo abbia ucciso per difendersi. Le cose vanno nel modo sperato e il tribunale condanna la donna all’impiccagione.

Da questa commedia Alfred Hitchcock trasse uno dei suoi capolavori.