Questo sito contribuisce alla audience di

Un'indagine senza importanza per Robert Hültner

«Le Alpi Bavaresi sono un luogo ricco di Storia e di storie, molte di queste sono tenute nascoste perché possono far paura. Io ho deciso di raccontarle perché esse appartengono al popolo. Decisamente questo è il momento del giallo.

Mentre arriva nuova linfa dal fronte svedese ecco che anche Monaco di Baviera non si smentisce con un autore di tutto rispetto, vincitore di numerosi premi e che si cimenta in un giallo storico ambientato negli anni Venti, subito dopo la fine della Prima Guerra Mondiale. Con magiche atmosfere, spirito campanilistico e trame ben costruite, Hültner sa fornire prove convincenti non solo per la soluzione del caso, ma anche per la soddisfazione dei lettori.

Un’indagine senza importanza. L’ispettore Kajetan a Walching

ISBN: 978-88-6110-004-6
Autore: Robert Hültner
Pagine: 192
Tradotto da: Paola Del Zoppo
Anno: 2008
Prezzo: 15 €

Monaco anni ‘20. L’ispettore Kajetan, di stanza a Dornstein, viene inviato dal questore Pointner a Walching, un piccolo paesino di montagna. Lì, come altrove, le ferite della Prima Guerra Mondiale e del periodo immediatamente successivo non sono ancora sanate e la serenità non è tornata. Una giovane viene trovata morta in una fattoria. Tutto lascia pensare che i colpevoli siano tre vagabondi, ma quando Kajetan inizia a investigare emergono molti elementi che gettano sul caso una luce diversa. L’ispettore non si ferma mai davanti alle apparenze e scopre che dietro un’indagine che sembra senza importanza si cela un quadro complesso di relazioni tra eventi e persone, i cui dettagli ci vengono svelati con sapiente maestria. E lentamente anche davanti ai nostri occhi appare una vivida immagine del paese e dei protagonisti, ogni particolare acquista la sua giusta collocazione e la vicenda giunge alla sua più logica conclusione.

Ben dosato nell’utilizzo dei dettagli storici, elegante nei cambiamenti di atmosfera e delle caratteristiche locali, preciso nella descrizione dei caratteri che emergono da dialoghi ben costruiti.
Friedrich Ani, Münchner Abendzeitung

Uno splendido giallo.
Süddeutsche Zeitung

«Le Alpi Bavaresi sono un luogo ricco di Storia e di storie, molte di queste sono tenute nascoste perché possono far paura. Io ho deciso di raccontarle perché esse appartengono al popolo». Così Robert Hültner, intervenendo alla Fiera del Libro di Torino, spiega le motivazioni che l’hanno portato a narrare le avventure dell’Ispettore Kajetan. Pubblicato in Germania nel 1993, Un’indagine senza importanza racconta le storie segrete custodite dagli abitanti di un piccolo paese che si fondono con la Storia, quella della Germania degli anni Venti. Anche a Walching, nascosto tra le Alpi bavaresi, le ferite della Prima Guerra Mondiale e del periodo immediatamente successivo non sono ancora sanate e la serenità stenta a tornare. Qui una giovane viene trovata morta in una fattoria e tutto lascia pensare che i colpevoli siano tre vagabondi. Ma lo scrupoloso ed esperto ispettore Kajetan, dai metodi investigativi progressisti, non si ferma davanti alle apparenze di un caso senza importanza, e scopre un quadro complesso di relazioni tra eventi e persone. Hültner, con eleganza descrittiva, attraverso dialoghi ben costruiti, dipinge un vivido quadro del paese e dei suoi protagonisti, delle tradizioni e degli avvenimenti locali della regione patria del nazionalsocialismo. Per comprendere il quadro storico degli eventi che fanno da cornice al romanzo, in appendice c’è un’utile e dettagliata nota al testo curata dalla traduttrice Paola del Zoppo.
Francesca Colletti, MilanoNera

L’autore:
Robert Hültner è nato nel 1950 a Inzell/Chiemgau. Ha studiato alla Scuola Superiore di Cinematografia di Monaco,è stato assistente alla regia, drammaturgo, e regista di cortometraggi e documentari. Ha viaggiato con un cinema ambulante in paesi privi di sale cinematografiche e ricostruito filmati storici per il Museo del Cinema di Monaco. La sua carriera di autore ha inizio nel 1980, anno in cui produce alcune trasmissioni radiofoniche per la Bayeri-sche Rundfunk. Ma è nel 1993 che esce il suo primo romanzo giallo, Walching, in cui vede la luce la figura dell’ispettore Kajetan,che, negli anni ‘20, svolge le sue indagini nella regione intorno Monaco di Baviera.