Questo sito contribuisce alla audience di

Perry Mason: La Serie TV

Se oggi Perry Mason è l’avvocato più conosciuto al mondo, lo si deve in gran parte allo straordinario successo della serie televisiva statunitense a lui dedicata, creata dalla CBS nel 1957 e poi distribuita e venduta ovunque. Nei panni del celebre avvocato il bravissimo attore Raymond Burr, già interprete di ruoli di una certa importanza sullo schermo cinematografico, uno su tutti il “cattivo” de La Finestra sul Cortile di Hitchcock del 1954.

Perry Mason Serie TV

Gli interpreti della serie sono rimasti sempre gli stessi, Della Street validamente rappresentata dall’attrice Barbara Hale, il tenente Tragg reso magistralmente da Raymond Collins, almeno fino a metà degli anni ’60 dove con la morte dell’attore si decide addirittura di sopprimere il personaggio. Insostituibile invece il Procuratore Distrettuale Hamilton Berger nell’interpretazione di William Talman. Un po’ più movimentato il ruolo della spalla destra di Perry Mason, l’investigatore Paul Drake prima interpretato da William Hopper, poi sostituito da William Katt, figlio di Barbare Hale che ricopre i panni di Paul Drake Jr. e in seguito dall’attore William P. Roses che dà vita al nuovo personaggio di Ken Malanski.

La serie originale, andata in onda negli Usa dal 1957 al 1966 si compone di 271 episodi di 60 minuti l’uno per l’arco di 9 stagioni complessive, poi trasmessa in Italia su Rai Uno dal 1959 al 1967. In seguito dal 1985 al 1993 sono stati prodotti 26 Film Tv ispirati al medesimo personaggio e con il medesimo impianto e l’identico cast, salvo le già citate varianti sul ruolo dell’investigatore Paul Drake. La produzione dei Film per la Tv della seconda serie si interrompe sono nel 1993 a causa della morte dell’interprete principale, Raymond Burr.

Entrambe le serie sono divenute, fin dal momento del loro esordio, un fenomeno kult, estremamente popolari e vendute in tutto il mondo, pur basandosi, come per la serie del Tenente Colombo, su un impianto sempre identico e prevedibilissimo. L’avvocato del diavolo, Perry Mason accetta solo la difesa di clienti ingiustamente accusati di omicidio e sempre inevitabilmente ne dimostra l’innocenza in tribunale, con giochi di prestigio giuridici di sofisticata arguzia. Quasi sempre il vero colpevole è in aula e passa, sotto gli attacchi di fioretto del celebre avvocato, dal banco dei testimoni a quello dell’imputato.

Le differenze tra una serie e l’altra sono veramente minime e forse si basano solo su una maggiore e crescente intimità, sempre sottesa e mai sottolineata, tra l’avvocato e la sua assistente e segretaria Della Street, e sul ringiovanimento del ruolo del braccio destro, l’investigatore Paul Drake che, in seguito, diventa un detective privato un po’ pasticcione di nome Ken Malanski.

Difficile a questo punto dire quanto tributo deve Perry Mason come personaggio di carta all’interpretazione dell’attore Raymond Burr e quanto, d’altra parte, deve l’attore Raymond Burr al ruolo che ha validamente rappresentato per quasi cinquant’anni, al punto che per l’immaginario collettivo i due praticamente risultano perfettamente sovrapposti e identificabili.

Perry Mason Serie TVPerry Mason Serie TVPerry Mason Serie TVPerry Mason Serie TVPerry Mason Serie TVPerry Mason Serie TVPerry Mason Serie TVPerry Mason Serie TVPerry Mason Serie TVPerry Mason Serie TVPerry Mason Serie TVPerry Mason Serie TVPerry Mason Serie TVPerry Mason Serie TVPerry Mason Serie TVPerry Mason Serie TVPerry Mason Serie TVPerry Mason Serie TVPerry Mason Serie TVPerry Mason Serie TVPerry Mason Serie TVPerry Mason Serie TVPerry Mason Serie TVPerry Mason Serie TVPerry Mason Serie TVPerry Mason Serie TVPerry Mason Serie TVPerry Mason Serie TV