Questo sito contribuisce alla audience di

Biografia

Ho visto il primo computer all'università, quando ancora andava a schede perforate e le memorie di massa erano grandi rulli di nastri magnetici. Non erano certo personal: all'epoca occupavano intere stanze, per trasportarli serviva un TIR e per usarlo bisognava prenotarsi la settimana prima. Poi sono arrivati i primi personal computer, che a chiamare "computer" ci voleva coraggio, poco più di giocattoli come gli Spectrum ZX80 e ZX81. Con l'Apple II le cose hanno iniziato ad essere serie; altri costruttori si sono accodati, come Tandy e Acorn... finché il gigante IBM non è entrato nell'arena ed ha messo tutti in riga. Da allora ne sono passati di processori sotto i ponti, dallo Z80 al Pentium4! E dai 300 baud di allora, adesso ci si collega a 640 Kbaud: oltre 2'000 volte più veloci! Lo sforzo di molti, anche se non di tutti, è stato quello di rendere non solo le macchine ed il software più potente e versatile, ma più facile e piacevole da usare. Non sempre ci sono riusciti. Certo, adesso il sistema operativo si occupa di assegnare gli interrupt e di cancellare dal registro di configurazione il software disinstallato. Così come non serve più andare a modificare il codice dell'autoexec.bat tutte le volte che si cambia qualcosa. Ma pensate che bello comprare un modem e scoprire che nel CD in dotazione non ci sono i driver per il nostro sistema operativo! Ed oggi quello che ci offre il computer non basta mai: vogliamo sempre schede grafiche migliori, processori più veloci, memorie più capaci... ed un computer che sia gradevole e divertente, che ci intrattenga con la musica e con le immagini, che si possa personalizzare con sfondi e salvaschermi... Dopo molti anni di informatica, sia come utente, sia come consulente, che come docente, voglio cercare di rendere l'utilizzo del PC più utile, divertente e consapevole. In questa rubrica cercherò di spiegare, consigliare e segnalare tutto quello che possa facilitarvi la vita davanti ad un monitor, e tutto quanto vi possa far unire l'utile al dilettevole. Il mio sito personale è: http://www.guidapc.com/. Sono stato editor per l'Italia del Netscape Open Directory Project: http://dmoz.org/World/Italiano/ e http://dmoz.org/Regional/Europe/Italy/. Sono giornalista, iscritto all'albo dal 1983, ho lavorato con molti periodici e pubblicato libri, sia nel campo dell'informatica che dei media. Lavoro anche come consulente per alcune società di informatica o per i centri informatici di aziende.
Vuoi contattare la guida?