Questo sito contribuisce alla audience di

Usare un proxy server

Il proxy server è lo strumento migliore per navigare in Internet in modo anonimo, senza lasciare traccia e visitare siti, inviare posta, andare in chat od in IRQ senza che tutti sappiano chi siamo.

Un Proxy server è un computer che si interpone fra il proprio computer e Internet, facendo da intermediario per tutto il traffico di dati sia in uscita che in entrata.

Quando il computer vuole visualizzare una pagina Internet, l’indirizzo richiesto viene mandato al proxy invece che al server DNS (che è il server collegato alla rete esterna). Il server proxy, a sua volta, chiede la pagina inviando l’indirizzo al server DNS.

Quando la pagina arriva al server DNS, questo la invia al server proxy, e questo al computer che l’ha chiesta inizialmente.

In pratica, se un server proxy è utilizzato in una rete locale, i singoli computer non avranno accesso diretto alla rete esterna, ma solamente il proxy. Il che vuol dire che non saranno le identità dei singoli computer a viaggiare in rete, ma solamente quella del proxy.

Siccome ogni computer collegato alla rete ha un indirizzo IP, e questo indirizzo (che ha la forma xxx.xxx.xxx.xxx, tipo 151.21.136.51) accompagna tutta l’attività in rete (invio di posta, ingresso in siti, chat, download di programmi…) e rende identificabile qualsiasi nostro movimento, navigare utilizzando un proxy vuol dire poter navigare con una identità generica, e solamente andando a vedere le registrazioni del proxy sarà possibile sapere il nostro vero IP.

Quindi, solamente un computer che naviga da dietro un proxy non è identificabile dall’esterno, quindi in effetti è anonimo sia quando è in chat che quando è in IRQ, quando visita un sito o quando scarica un file. Chi navighi senza utilizzare proxy è sempre subito identificabile e lascia traccia del suo passaggio (il numero IP) dovunque vada.

Anche se i server proxy sono in genere utilizzati nelle LAN private, esistono un certo numero di server proxy che sono pubblicamente utilizzabili (volontariamente o per caso) anche dall’esterno.

Usando Internet Explorer, ad esempio, attraverso “Strumenti”/”Opzioni Internet”/”Connessioni”/”Impostazioni LAN…” si può settare “Utilizza un server proxy” con l’indirizzo e la porta di uno di questi proxy pubblici. Riavviando Explorer, adesso tutto quello che faremo in Internet passerà attraverso il server proxy.

Il che vuol dire che se andremo in chat, spediremo posta… qualunque cosa facciamo, gli altri ci vedranno con l’identità (il numero IP) del server proxy.

Se si tratta di un server proxy in Romania, ad esempio, tutti ci vedranno come se fossimo un computer romeno, ad esempio, e nessuno potrà sapere dove e chi siamo, l’IP del nostro computer. Unico difetto: la navigazione sarà leggermente più lenta.

Per sapere i dati necessari a navigare anonimamente attraverso un proxy, occorre consultare l’elenco dei server proxy (nella quale c’è indirizzo e numero di porta del server) nel sito “Free proxy public server list”, con l’avvertenza che alcuni server proxy sono aperti al pubblico permanentemente, altri solo per brevi periodi di tempo, quindi potrà capitare di effettuare tentativi di collegamento a vuoto prima di trovare un server proxy che ci ospiti a bordo.

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • Dashys

    30 Dec 2009 - 10:56 - #1
    0 punti
    Up Down

    serve molto anche perchè si possono evitare hackers,o pirati del computer

    Comunque,bella guida

  • EnzoExplo

    24 Dec 2010 - 14:27 - #2
    0 punti
    Up Down

    ottima guida…davvero interessante :D

Ultimi interventi

Vedi tutti