Questo sito contribuisce alla audience di

3.2. Compressione del video con Flask MPEG / Estrazione Flusso

Continuiamo nella compressione video con il programma Flask MPEG. Questa seconda parte spiega sostanzialmente come impostare il CODEC DivX come compressore, e il modo in cui settarne i vari parametri.

  

Nel Menù “Opzioni” selezionate la voce “Opzioni formato in
uscita
“.

In questa finestra premete il bottone che vedete evidenziato (Video Select Codec) e lasciate invariato tutto il
resto.

 Adesso dovete scegliere il programma di compressione
video. Se usate la versione 3.11 alpha dovete
scegliere il DivX ;-) MPEG-4 Low-Motion e quindi
cliccare il pulsante “Configura…“.

Se avete installato la versione 3.22 del codec la
dicitura sarà “DivX MPEG-4 Video Codec“.

Se invece avete installato la versione 4a50 (DivX 4
windows - Open DivX) la dicitura sarà “DivX MPEG-4 Codec (D
1.0.5n)
“.

  CONFIGURAZIONE (solo per le versioni
3.11 alpha e 3.22 —–»
CONSIGLIATE)

Nella casella “Keyframe every___seconds” impostate il
valore 10 come mostrato in figura. Se invece utilizzate
il codec con la
patch
VKI (3.11 + scene detect patch o 3.22)potete anche provare
a impostare il valore 9999 (una sorta di default), o un valore
intermedio per film con pochi cambi di scena.

Nella casella “Compression control” lasciate il valore
massimo (100).

Nella casella “Data Rate” dovrete impostare il valore
che inciderà maggiormente sulla dimensione e qualità finale
del filmato. Diciamo che il valore che possiamo impostare
dipende dal Datarate originario del film (ve lo fornisce Smart
Ripper) e dalla sua dimensione. L’esperienza insegna che si
può spaziare dai  1200 ai 1900 , tuttavia, per molti
film, il valore 1600 va benissimo.

NOTA : 2 film che abbiano la stessa dimensione in Mb
potrebbero dare risultati completamente diversi anche se
compressi con lo stesso datarate.

na volta impostato tutto cliccate OK, quindi di nuovo OK
nelle 2 finestre precedenti per tornare al pannello principale
del Flask.

 Adesso che tutto è impostato, dovete andare nel menù
Esegui” e cliccare “Inizia la Conversione

Questo che vedete è il pannello che vi tiene informati sul
processo di compressione in atto.

 

 La voce in alto a sinistra vi mostra il tempo rimanente
(appena parte la conversione non è esatto, ma dopo poco si
stabilizza su un valore più preciso).

I box in basso mostrano a sinistra le caratteristiche
originarie del film, a destra invece le caratteristiche di
output che abbiamo impostato.

Il grafico in basso mostra le variazione del flusso di dati
(bitrate).

Se avete segnata la casella in alto a destra ( Display output), il programma mostrerà, in un altra finestra, anche le
immagini vere e proprie del film mentre vengono encodizzate
(nonchè il grafico). Io comunque consiglio di disattivare
questa opzione dato che in questo modo aumenta la velocità del
processo.

A questo punto il vostro primo grande passo è compiuto. Adesso
purtroppo c’è da aspettare.Con un film di media pesantezza e
un Pentium III 500 con 128 di Ram, sono necessarie all’incirca
10 ore.Consiglio di spegnere il monitor e di lasciare il PC al
lavoro durante la notte. Nel caso abbiate un sistema molto più
potente, l’intero vostro lavoro sarà notevolmente facilitato.

Ultimi interventi

Vedi tutti