Questo sito contribuisce alla audience di

Vista, XP e Linux sullo stesso pc

E’ possibile avere due sistemi operativi sullo spesso pc, ma anche più di due.



Forse non volete passare in modo definitivo a Windows Vista, e del resto quasi solo chi ha comprato un pc nuovo di zecca sta usando Vista, mentre la quasi totalità di chi aveva installato Windows XP ha preferito restare con questo sistema operativo ancora efficiente e soprattutto sicuro e compatibile con tutto l’hardware esistente. Però potete provarlo installandolo sul vostro pc insieme a XP od a Linus.
Questa possibilità si basa sulla funzionalità “boot priority” che è presente sulle schede madri recenti, cioè la possibilità di scegliere da quale disco far effettuare il boot del computer, compresi i dischi esterni collegati tramite USB. Quindi si può installare XP su C e Vista su un’altra partizione dello stesso disco od un altro disco rigido, su D, ed usare un disco esterno E per i documenti ed i dati da utilizzare con entrambi i sistemi operativi.

Però c’è una controindicazione: XP e Vista non sono del tutto compatibili. A causa di un conflitto fra Vista e XP, ciascuno di questi sistemi operativi vede la partizione dell’altro come “corrotta” e la “ripara” secondo le proprie caratteristiche. Singolare, visto che sono due sistemi operativi della stessa Microsoft, no?
La conseguenza è che uno dei due sistemi potrebbe non funzionare più, o addirittura entrambi. La funzionalità di “Ripristino di Sistema”, ad esempio, diventa impossibile per entrambi.
Ciò vuol dire che se si usa questa strada, XP e Vista su due diverse partizioni o due diversi dischi, è necessario “oscurare” il disco o la partizione che contiene il sistema operativo che in quel momento non si vuole usare. Questo non è possibile con il boot loader di Microsoft, e bisognerebbe alterare il sistema operativo e cambiare il boot loader con uno dei tanti “alternativi” che si possono scaricare da internet o modificarlo. E’ una operazione facile, ma se non riesce perfettamente bisogna riformattare il disco, quindi da affrontare seguendo istruzioni precise e chiare.

Innanzitutto gli strumenti:

  • Gparted per creare partizioni
  • DISKPART (presente nel DVD di Vista)
  • EasyBCD per modificare il boot loader

Ed ora le istruzioni:

  1. Installare il dual boot di Vista con XP (con XP già installato)
  2. Installare il dual boot di Vista con XP (con Vista già installato)
  3. Installare il dual boot di Vista con Linux (con Vista già installato)
  4. Installare il dual boot di Vista con Linux (con Linux già installato)
  5. Installare il dual boot di XP con Linux (con XP già installato)
  6. Installare il dual boot di XP con Linux (con Linux già installato)

Tutte le istruzioni sono in inglese, ma con illustrazioni passo passo per guidare efficacemente anche nelle operazioni più complesse.

Si tratta però di una operazione che senza dubbio altera il sistema operativo (se non altro il boot loader) del vostro pc, quindi non affrontatela con leggerezza o solo per curiosità.

Tutto quanto sopra si può fare con strumenti scaricabili gratuitamente. Se invece si vuole ricorrere ad un prodotto commerciale, il più conveniente, ma sicuro, è Acronis® Disk Director Suite 10, al costo di 50 euro, che consente di avere fino a 100 sistemi operativi (anche versioni diverse dello stesso) sullo stesso pc, in modo sicuro.

Ultimi interventi

Vedi tutti