Questo sito contribuisce alla audience di

La guida risponde

0 Vota

Limiti BIOS

Domanda

Buongiorno, dovendo aggiungere un HD all'attuale, mi sono informato sui limiti alle dimensioni dello stesso posti da BIOS, interfaccia IDE e sistema operativo e Le pongo quindi le seg. domande: 1) il n. di cilindri di un HD è lo stesso delle tracce? 2) quante testine ci sono per piatto? 3) Avendo nella sez HD del BIOS varie modalità (normale LBA, LARGE) qual è la max taglia di HD che posso installare? 4) cosa significano i campi "PRECOMP" e "LANDING ZONE"? La modalità UDMA deve essere abilitata? I limiti di velocità imposti dalla stessa modalità, sono vincolati alla velocità del BUS? configurazione sistema: anno acquisto 1997 BIOS AWARD CHIPSET: 82430 VX Motherboard P5I430VX-LC EXplorer IV (marca ignota) S.O. Windows 95 FAT 32 Mi scuso in anticipo per la mole e per la confusione delle domande ma purtroppo sono esattamente quelle che al momento mi impediscono di avere un quadro completo della situazione. La ringrazio anticipatamente A. Riboni

Risposta

La domanda è in effetti vasta, ma se escludiamo la semplice curiosità, ormai non c'è più bisogno di sapere tutte queste cose sul BIOS, in quanto non è più necessario andare a settare a mano nessun parametro del BIOS, da quando ci sono Win95 SE e le periferiche (hd compresi) Plug&Play.

La tua scheda madre è di marca QDI, e ne puoi trovare i dati tecnici in: http://www.qdius.com/products/430vxlc.htm

Puoi scaricare una versione del BIOS più recente da: ftp://ftp.qdi.ca/clients/qdi/bios/pentium/e4_v13.zip utilizzando l'utility flash della Award, ma prima leggi bene le istruzioni in: http://www.qdius.com/products/faq_bios.htm perché aggiornare il BIOS è sempre rischioso. Si rischia di ritrovarsi con un pezzo di plastica invece che con una motherboard! Le istruzioni sono semplici e vanno seguite alla lettera.

Al limite, se qualche impostazione va fatta, bisogna seguire quelle indicate dal disco rigido. Se ne leggono le caratteristiche e si confrontano con quello che sono state autoimpostate nel BIOS. Il livello di PIO e di DMA, ad esempio.

Per quel che riguarda la struttura di un hard disk, al suo interno possono esservi un numero variabile di piatti, ognuno registrabile su ambo i lati e con una testina da ambo i lati (2 testine per piatto, quindi). Ciascun piatto è suddiviso in tracce concentriche e ciascuna traccia è suddivisa in settori. I cilindro è l'insieme delle tracce sui piatti sovrapposti. Sul singolo piatto, traccia e cilindro coincidono. Se diamo che un disco ha 12 cilindri vuol dire che ciascun piatto ha 12 tracce, e viceversa, solo che il cilindro è visto in modo tridimensionale, come le singole tracce sovrapposte.

Sugli hard disk vecchi il braccio della testina era mosso da un semplice motore, non da un servomeccanismo, e quindi aveva un movimento più rigido e meno controllabile. Quando il computer doveva essere spostato, o l'hard disk doveva essere scollegato e rimosso, era necessario parcheggiare la testina in una zona che non contenesse dati, la Landing Zone. Altrimenti il movimento del disco avrebbe provocato il movimento della testina che avrebbe graffiato il disco. Con i vecchi PC si doveva usare una utility apposita, poi la funzione è stata automatizzata allo spengimento del PC inserendola nel BIOS.

a.r*** - 21 anni e 11 mesi fa
Registrati per commentare