Questo sito contribuisce alla audience di

La guida risponde

0 Vota

Notebook e connessione remota

Domanda

Sono un commercialista e voglio comprarmi un notebook, con cui vorrei collegarmi da qualsiasi posto alla rete dei pc del mio studio. Vorrei un consiglio su che tipo di portatile vada bene e come collegarmi alla rete del mio studio? grazie e arrivederla

Risposta

Sulla scelta del notebook: per il collegamento vanno bene tutti, quindi si tratta solo di una scelta economica, estetica, di peso ed ingombro, ed eventualmente di potenza se oltre a collegarsi intende utilizzarlo anche per altri scopi (es: un lettore DVD consente di vedere i film...).

Comunque direi che il livello minimo è un notebook basato su Celeron a 700 MHz, con uno schermo da 12", 10Gb di Hard disk e 128 Mb di memoria; mentre uno più costoso e "spinto" avrebbe un Pentium III a 1000 MHz, uno schermo da 14", 20 Gb di Hard disk e 256 Mb di SDRAM.

Può scegliere un modem PCMCIA da inserire nello slot PCMCIA del notebook, oppure un normale modem USB se il notebook ha la porta USB. I notebook più recenti hanno sia PCMCIA che USB. Il vantaggio del PCMCIA è che è piccolissimo (ma più costoso) e quello dell'USB è che è economico (il mio l'ho pagato 90mila lire) e può utilizzarlo anche su un PC desktop.

Non serve software particolare, in quanto esiste la possibilità di collegarsi direttamente impostando la funzionalità "Connessione Remota" di Windows direttamente ad un server della sua rete. Naturalmente nella sua rete deve esserci un modem che accetti la sua chiamata, con un server di rete. Ed il suo account utente nella rete deve essere impostato per accettare la connessione remota. Ed il notebook deve essere impostato per l'accesso alle reti Microsoft.

Insomma, almeno una volta all'inizio, deve farselo impostare da uno che sappia dove mettere le mani.

ant*** - 21 anni e 2 mesi fa
Registrati per commentare