Questo sito contribuisce alla audience di

La guida risponde

0 Vota

Radiazioni

Domanda

Ciao Luigi, ti volevo fare una semplice domanda: il monitor a tubo catodico è noto che emette radiazioni. Dalla parte posteriore il livello può essere pericoloso, ma dalla parte frontale dove stà l'operatore quali sono i parametri? Per esempio si può stare a tempo illimitato senza rischi oppure ci sono regole di prevenzione da rispettare? Oltre alla distanza canonica dal video dei soliti 50 - 80 cm circa, è consigliabile anche limitare il tempo giornaliero di lavoro davanti al pc ? Insomma per stare tranquilli con la propria salute, quali sono tutte le regole? E, toccando ferro, cosa possono provocare le radiazioni nella peggiore delle ipotesi? Ti saluto e ti ringrazio.

Risposta

Per quel che riguarda le radiazioni elettromagnetiche, la parte frontale del monitor è quella che ne emette di meno. La parte posteriore è quella che ne emette di più, seguita dalle parti laterali. Un operatore non riceve abbastanza radiazioni elettromagnetiche, perché c'è lo strato di fosfori del monitor che fa da barriera fra il tubo catodico. Quindi non vi sono pericoli, né grossi né piccoli.

Altro è il discorso delle radiazioni luminose. Quelle sono il vero pericolo per l'operatore e per la sua capacità visiva. Occorre per questo osservare una certa distanza, avere un monitor abbastanza grande (almeno 15 pollici) e non avere fonti di luce dietro il monitor, oltre ad una illuminazione che non provoca riflessi, abbagliamenti, e che illumina la tastiera. L'ideale è una illuminazione morbida e diffusa, e quello che l'operatore vede intorno al monitor (quindi la parte di stanza che ha di fronte) non deve essere né troppo scrua né troppo luminosa rispetto al monitor.

eas*** - 19 anni e 5 mesi fa
Registrati per commentare