Questo sito contribuisce alla audience di

Tiger Woods ha vinto il 108° US Open

Il Campionato si è disputato sul difficilissimo percorso South Course del Torrey Pines GC a La Jolla in California.

16.06.2008
Sono occorse 19 buche al numero uno mondiale per piegare Rocco Mediate, quarantacinque anni e n. 157 del world ranking, le 18 previste dallo spareggio, dopo che i due avevano terminato le 72 buche del torneo con lo stesso 283, e una supplementare dove Woods ha fatto suo il 14° major e il 65° successo nel tour con un par.
I due contendenti si sono trovati alla pari anche le 18 buche di play off, con l’identico 71, ma Woods ha agganciato l’avversario con un miracolo sull’ultimo green dove ha ottenuto il birdie che lo ha rimesso in corsa. Sembrava tutto facile per Tiger che dopo dieci buche conduceva con tre colpi di vantaggio, ma il magnifico Mediate ha prima approfittato di due svarioni dell’avversario (bogey alla 11 e alla 12), poi ha messo insieme tre birdie di file, ai quali Woods ha potuto replicare una sola volta, e si è portato un colpo avanti.

Sull’ultima buca (par 5) Woods ha giocato alla sua maniera: aveva necessità di un birdie e birdie è stato con secondo colpo a una decima di metri dall’asta e due putt. Alla 19ª (la 7, par 4) le cose si sono messe subito male per Mediate che prima ha centrato un bunker, poi è stato costretto a un droppaggio senza penalità dopo aver centrato una tribuna. Ha posto con il terzo colpo la palla in green, ma troppo lontano dalla bandiera e non ha potuto mettere a segno il lungo putt per pareggiare il par di Woods, che è giunto in green con i canonici due colpi e che ha visto la palla per il birdie fermarsi a dieci centimetri dal bersaglio. Ma la vittoria è stata rimandata solo di un paio di minuti. Il titolo ha fruttato a Woods, peraltro ancora sofferente al ginocchio operato e in difficoltà nell’usare il driver, un assegno di 1.260.000 euro

News della Federgolf