Questo sito contribuisce alla audience di

Il test dell'Autostima ( © Copyright - Verdone)

- L’autostima è il livello di valutazione di se stessi derivante dalla percezione della propria persona. - Può risolversi in un atteggiamento di sopravvalutazione, quando si individuano solo i pregi, di sottovalutazione, nel caso in cui si focalizzano solo i difetti, oppure di valutazione critica, se si è in grado di considerare serenamente risorse e limiti. - Proviamo, a titolo solo indicativo e senza pretese di rigore scientifico a dare una valutazione alle varie componenti del nostro Ego (i Sé) utilizzando la seguente distinzione.

● Attribuisci, di volta in volta, ad ogni Sé un punteggio da zero a quattro, considerando lo zero come indice di minimo e quattro come massimo di una determinata capacità.

● Alla fine, somma il totale ricavando il coefficiente indicativo di autostima. Dal momento che il massimo dei punti raggiungibili é 40, puoi considerarti in buona autostima nella misura in cui superi la metà, cioè 10.

1. Sé noetico

→ Capacità di maturare convinzioni fondamentali o certezze relative a dimensioni assolute. Concezioni globali dell’universo. Sentimento del mistero della realtà. Dialogo Io-Dio.

Punteggio 0 1 2 3 4

2. Sé valoriale

→ Capacità di far riferimento a motivazioni che danno senso alla vita, percezione significativa della propria esperienza, tensione verso un progetto di vita.

Punteggio 0 1 2 3 4

3. Se cognitivo

→ Capacità di porsi di fronte alla realtà con atteggiamento di curiosità, accrescendo motivazione alla ricerca ed allo studio, facilità di apprendimento, successo scolastico.

Punteggio 0 1 2 3 4

4. Sé etico

→ Capacità di sviluppare il senso di responsabilità sociale e di elaborare regole morali autonome e consapevoli, vigilando sulla coerenza fra principi normativi e comportamenti conseguenti.

Punteggio 0 1 2 3 4

5. Sé affettivo

→ Capacità di vivere i sentimenti con intensità e libertà e di immedesimarsi nelle situazioni altrui. Ampiezza della rete affettiva. Collegamento a figure di riferimento.

Punteggio 0 1 2 3 4

6. Sé emotivo-pulsionale

→ Capacità di razionalizzazione e di controllo delle emozioni problematiche, gestione del subconscio irrazionale e conflittuale. Dominio degli impulsi biologici eccessivi o disordinati.

Punteggio 0 1 2 3 4

7. Sé estetico

→ Capacità di accettare con sereno realismo e senza distorsioni ansiose la nostra immagine corporea. Mancanza di conflitti nel comportamento alimentare.

Punteggio 0 1 2 3 4

8. Sé fisico

→ Capacità di sviluppare armonicamente, per quanto dipende da noi, il nostro corpo, favorendone la salute, con l’obiettivo di poter disporre delle sue prestazioni.

Punteggio 0 1 2 3 4

9. Sé operativo

→ Capacità organizzative, gestionali, esecutive. Sviluppo di
abilità manuali allo scopo di essere il più possibile autosufficienti nella nostra vita pratica.
Punteggio 0 1 2 3 4

10. Sé sociale

→ Capacità di aprirsi alla vita relazionale, superando inibizioni, sospetti, conflitti e risentimenti.

Punteggio 0 1 2 3 4

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti