Questo sito contribuisce alla audience di

Io incinta?

Salve Luciano, vorrei chiederti riguardo un sogno, premettendo che non voglio avere figli in futuro, nè sono particolarmente " materna ". Ho sognato che rimanevo incinta del mio ragazzo, il quale non c'era mai, non riuscivo a parlargli ( questo lo sogno spesso ), ad esempio telefonandogli mi dice che è irraggiungibile etc. Io nel sogno ho il pancione, i miei genitori sono arrabbiati per questo e io inizialmente sono indifferente al mio stato poi mi annoia, mi angoscia, fatico a muovermi e mi sento pesante. Nasce il bambino, è un maschio dagli occhi azzurri e non piange mai ma quando lo allatto lui mi ferisce il seno,come se lo mordesse, io lo odio e ma mi chiedo sempre che nome dargli ( ? )e come fare per evitare di essere ferita da lui. La ringrazio in anticipo per la sua disponibilità. F.17

Benché ti sembri di non essere particolarmente materna, nella tua mente si agita un conflitto latente ed, a livello subconscio, si elabora un tentativo di definizione verso il problema figli. In realtà, la cosa ti prende più di quanto a te sembri, reagendo, per il momento, in modo difensivo. La tua psiche, in altri termini, si pone i seguenti problemi. Primo. Se dovessi, per pura ipotesi, avere un figlio, riuscirei ad entrare nel ruolo di madre, caricandomi di entusiasmo per tale avvenimento?
Riuscirei a dare la giusta importanza a questa nuova persona (a dargli cioè un nome)? Secondo. Godrei dell’appoggio del padre del bambino e dei miei genitori? Infine, anche se il figlio fosse perfetto (occhi azzurri) come potrei non essere coinvolta emotivamente nella sua educazione, evitando di soffrire come tutte le madri (nel simbolo onirico “essere morsa la seno”)? Si direbbe che la risposta della tua mente è piuttosto “sospesa”. Ma è già un tentativo di accettazione della realtà. Non ti pare? Affettuosamente. Luciano.

Riscontro:
In effetti io rifletto molto su questa cosa, specie in questo periodo perchè una ragazza che conosco è appunto rimasta incinta. In realtà però mi dico sempre che per come voglio vivere io è impensabile un figlio, e anche a livello psicologico non so se riuscirei a ” reggere ” una cosa del genere…comunque l’analisi è veritiera. Grazie mille!
F.17

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti