Questo sito contribuisce alla audience di

Le aste della "p"

Ti descrivo il mio puntino: foglio leggermente obliquo (ossia poco spostato rispetto ad una posizione orizzontale), puntino "svirgolato" dai contorni irregolari, posizionato in basso a destra. Dovendolo elaborare, mi è uscita una chiave di violino, o di sol? (non trovo il simbolo sulla tastiera). E me ne approfitto per chiederti una ulteriore analisi: ultimamente, mi sono accorta di allungare molto l'asta verticale della p e anche il tondino è leggermente ipertrofico rispetto al nucleo delle altre lettere. Ho una grafia molto minuta.

Stai vivendo una situazione emotiva caratterizzata da ostinazione (foglio tendente all’obliquo), impulsività (puntino svirgolato), stanchezza e sfiducia (posizione dx-bassa). La chiave di violino evoca un desiderio di piena accettazione del tuo Sè corporeo. Veniamo poi all’allungamento dell’asta della “P”. Un paraffo inferiore prominente, specie nel contesto di una grafìa di calibro minuto, denota enfatizzazione del mondo istintivo-pulsionale. Richiama un comportamento polarizzato o su problemi esecutivi, riguardanti interessi e realizzazioni pratiche, oppure riguarda un aumentato bisogno di consolazioni fisiologiche, legate al principio freudiano del piacere, probabilmente di tipo compensatorio. L’ipertrofia dell’occhiello rivela egualmente un’enfasi di tipo emotivo-pulsionale. Cerca di capire perchè proprio la “p”. Quale persona, del tuo universo relazionale, ha un nome che inizia con tale lettera? Potrebbe trattarsi di problemi o di sentimenti nostalgici legati alla figura paterna, che si rifocalizzano in un momento critico della vita..
Affettuosamente. Luciano.

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti