Questo sito contribuisce alla audience di

La scrittura rovesciata

Chiamiamo rovesciate le scritture che pendono verso sinistra. In base alle teorie del campo spaziale esse denotano nel soggetto chiusura difensiva, egocentrismo, timore della realtà e dell'affettività. Se a scrivere è un adolescente, tale segno grafico denota un conflitto tra il desiderio di crescere ed il timore di farsi carico delle responsabilità degli adulti. Secondo Moretti l'adolescente dalla scrittura rovesciata, in genere è una ragazza dispettosa ed irremovibile...

- Si definisce, in grafologia, scrittura rovesciata o sinistrorsa, una grafia il cui asse d’inclinazione pende poco o molto verso sx.

- Essendo la sx, nel sistema simbolico junghiano simbolo dell’introversione e del passato, tale tendenza, specie se costante, denota atteggiamento difensivo e regressivo. In linea generale, tanto maggiore è il rovesciamento, tanto più forti risultano essere l’egocentrismo, cioè la tendenza a riferire tutto a sé, l’esigenza di isolamento e la paura della vita. Di fronte ad una scrittura rovesciata il grafologo sa di trovarsi di fronte ad individui che non riescono a manifestare i propri sentimenti e che appaiono spesso riluttanti a stringere nuovi contatti, proprio a causa del timore dell’affettività che, seppur desiderata, appare espropriante.

- Il rovesciamento degli assi grafici viene interpretato dagli studiosi, secondo due direttrici. O si tratta di conseguenza di forti stress emotivi, di esperienze traumatiche che portano a considerare la realtà temibile, alimentando nel soggetto una sensazione di pericolo e la tendenza all’isolamento affettivo e sociale. O si tratta semplicemente di soggetti in età adolescenziale. In questo secondo caso il rovesciamento va interpretato come rivelatore di complessi e conflitti interiori, comuni a questa età, del tipo dipendenza-indipendenza, desiderio di crescere e timore di farsi carico dei ruoli degli adulti.

- A proposito del rovesciamento in età adolescenziale, Moretti nota che tale segno grafico si trova di preferenza nelle scritture femminili ed indica un temperamento dispettoso, irremovibile, orgoglioso, una tendenza alla contraddizione ed alla indignazione, in caso di torto subito.

- Se il rovesciamento si congiunge alla curvatura del rigo grafico, ciò potrebbe indicare il desiderio inconscio del soggetto di compensare con una chiusura difensiva la tendenza ad una eccessiva disponibilità allo scopo di scongiurare un’espropriazione della propria intimità.

- Alcuni studiosi inoltre sostengono che dal momento che la scrittura rovesciata si esegue meglio con la mano sinistra, nel caso di soggetto mancino il significato psichico del segno rovesciato andrebbe attenutato.

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti