Questo sito contribuisce alla audience di

Perché mio figlio gioca così?

Salve, mio figlio è un bimbo di 21 mesi, sereno e socievole, ma da un po di tempo ha l'abitudine di avvolgere i suoi giochi( macchinine, orsetti....) con le salviette umide e poi tiene in mano i suoi oggetti avvolti ....oppure ha la mania delle sue scarpe...ama infilarle e provarle tutte e in ripetizione....vorrei capire se c'è una motivazione per queste modalità.... Grazie.

Nel secondo anno di vita si verifica il primo strappo di separazione dal corpo materno che costituiva il mondo, la totalità, per il bambino nel primo anno. Infatti, il bambino del secondo anno sperimenta l’autonomia fisica (il controllo degli sfinteri), l’autonomia locomotoria (la possibilità di muoversi da solo nell’ambiente), l’autonomia decisionale (per la prima volta può decidere se eseguire oppure no un ordine). Ma ogni processo di separazione comporta un adattamento, a volte traumatico, con tentazioni regressive a stadi precedenti, più protettivi, tipo il prtimo anno di vita quando egli era quasi sempre in braccio alla madre. I giochi avvolti in tovaglioli umidi, allora, esprimono simbolicamente l’amplesso protettivo del corpo materno: l’umido evoca il liquido amniotico, i baci, il latte ecc…
Le scarpe poi, in quanto aderiscono al suolo, sono un simbolo fortissimo della persona e della sua identità sociale. Provandosi le scarpe, il bambino tenta di d entrare nella sua “personalità”, cerca di accettare gli stimoli della crescita, si misura con se stesso. Con affetto. Luciano.

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti