Questo sito contribuisce alla audience di

Una vera crisi di mezza età.

TEST DELLE TRE PORTE. Sono spiazzata dall'interpretazione che prevedeva porte affiancate e tutte uguali: le porte io le ho disegnate dall'alto in basso, equidisanti l'una dall'altra poco lontane tra loro e perfettamente centrate sull'asse verticale del foglio. la prima in alto è rettangolare, una porta di stanza aperta in parte, sa seconda, centrale, è un portone pesante ad arco, chiuso con grosse maniglie ad anelli, la terza in basso è una porta a vetri scorrevole, chiusa ma trasparente, con riquadri all'inglese, luminosa. sulla prima porta ho in seguito aggiunto una mela al centro, sulla seconda una scarpa da donna col tacco sempre al cento, sulla terza un filo di fumo che si assottiglia sempre più salendo verso l'alto a partire da un piccolo sasso d'incenso ai piedi della porta. Io sono una donna, di 47 anni. la ringrazio ed attendo con curiosità la sua lettura.

Perchè hai sentito il bisogno di disegnare le tre porte in verticale, con direzione discendente? La linea che discende evoca una dinamica di anullamento, ossia la cancellazione di qualcosa che ci disturba. Di che può trattarsi? Vediamo meglio. Il tuo passato (porta in alto) è percepito dalla mente come un processo di ricerca di te (porta verticale), con parziale intimità (porta che conduce in una stanza), limitata conoscenza di te e soddisfazione (porta semiaperta). Il senso profondo della tua vita veniva dato, ieri, dall’investimento della tua femminilità, cioè dalla ricerca di persone a cui dedicarti (mela). Il presente (porta al centro) è visto da te come un passaggio a rischio, un momento critico di ristrutturazione (portone ad arco), in cui cerchi con intensità nuovi equilibri ed una profonda riconciliazione con te stessa (arco, maniglie ad anello). Una vera crisi di mezza età. In particolare, aspiri a rifocalizzare un’identità femminile assertiva, rampante, da donna significativa, rispettata, ammirata (scarpe a tacco). Per quanto riguarda il futuro, vuoi capire come determinarti, compiere scelte consapevoli e ripensabili, non irreversibili (porta girevole a vetri). Stai comunque organizzandoti per il domani con una progettualità pervicace (riquadri a scacchi all’inglese). Il tuo progetto di vita, a questo punto, rivela una nota di ostinazione che tradisce rivendicazione di qualcosa che pensi ti sia stato sottratto, forse risentimento (piccolo sasso d’incenso ai piedi della porta). Desideri restituire alla tua persona, immagine, fama, significatività, anche se ammetti di essere tu stessa ad avere poca autostima (filo di fumo che si asottiglia salendo). Che ne dici? Fammi sapere. Per il momento, buon anno ed auguri di profonda serenità. Luciano.

Riscontro:

Che posso dire? complimenti davvero e soprattutto grazie…

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti