Questo sito contribuisce alla audience di

La guerra è dentro di noi.

Ha scritto Freud : « Una parte di me lotta contro l’altra e cerca alleati ». E’ così. La vera guerra è dentro di noi. Fra ragione e istinto, fra ciò che piace e ciò che è giusto. Fra l’immagine ideale che ho di me e quella deludente che mi rimbalza dall’esperienza di ogni giorno. Invece, il benessere interiore consiste nell’unificazione interiore.

« Assuesce unus esse », ammonisce s. Ambrogio : abituati ad essere uno solo. Ma l’unificazione di sè, l’ « ordinatio ad unum », può avvenire solo se si scopre lo strato profondo che dà senso alla nostra esistenza. Il valore unificante, la passione fondamentale, attorno a cui orbitano, come satelliti, gli altri interessi. Più forte, assoluto, è tale valore, più la nostra personalità sarà coesa. L’esistenza, infatti, è una corda tesa fra progetto e realtà. L’equilibrio mentale scaturisce da un bilancio, continuo e inconscio, fra aspirazioni e realizzazioni delle stesse. « L’uomo ha, nel succedersi dei giorni, molte speranze… - nota Benedetto XVI – Nella gioventù può essere la speranza del grande e appagante amore ; la speranza di una certa posizione nella professione… Quando però queste esperienze si realizzano, appare con chiarezza che ciò non era, in realtà, il tutto. Si rende evidente che l’uomo ha bisogno di una speranza che vada oltre. Si rende evidente che può bastargli solo qualcosa di infinito, qualcosa che sarà sempre più di ciò che egli possa mai raggiungere ». Poniamoci allora le seguenti domande : Qual è la chiave di lettura unitaria della mia vita? Quale elogio gradisco di più ? Cosa vorrei fosse scritto sulla mia lapide funebre ? Se la vita di un uomo è un cammino verso se stesso, io a che punto mi trovo?

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • penelope

    03 May 2009 - 19:04 - #1
    0 punti
    Up Down

    Sta proprio qui il nocciolo della questione … il grande obiettivo della mia vita era trovare la persona a cui donare tutto il mio amore , la mia gioia ,la mia vita, con cui condividere questo bellissimo percorso e creare insieme una bella e solida famiglia . La persona che ho creduto potesse essere il” compagno ” di questo percorso non è quello che avrei voluto e non ha mai mosso un piccolo passo per avvicinarsi a me . Ho vissuto i migliori anni della mia vita alla continua ricerca di qualcosa che ci unisse , che ci desse gioia … sicuramente i miei adorati figli , posso dire che siano l’unico punto comune …per il resto continuo a cercare sempre nuove alternative , nuove soluzioni perchè non intendo cambiare la strada intrapesa .

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti