Mia nonna e mia madre.

Il mio sogno comincia facendo riferimento ad un altro precedente. Sono nella casa della mia infanzia con mia madre. Le racconto di quanto è successo un anno prima (nell'altro sogno!): la porta d'ingresso si apriva ripetutamente come se qualcosa dovesse compiersi. Ora eravamo di nuovo lì, di fronte a quell'uscio ed io ero certa che ad un anno di distanza si sarebbe ripresentato in quel posto la stessa situazione. E' notte e la porta di casa comincia a schiudersi come mi aspetto. La chiudo ripetutamente una, due, tre volte. Alla fine la serro sicura che non sarebbe stato un caso se si fosse riaperta. Di lì a qualche istante ecco che la vvedo schiudersi ancora leggermente come se fosse stata solo accostata e fosse la corrente a spingerla. Rimango per un istante intimorita e poi vedo entrare mia nonna. Mia nonna è morta quando ero ancora ragazzina lasciando un vuoto incolmabile dentro di me. Ancora oggi che ho 35 anni ripenso a lei come ad una seconda madre (è mancata che ne avevo 12). L'aria con la quale si fa avanti è in un primo momento spettrale e mi spaventa, ma poi diventa velocemente sempre più bella e rassicurante. La ritrovo sorridente e sensibilmente più giovane di come in realtà la ricordo. Io comincio a piangere e ad urlare di gioia (cosa che nella realtà non faccio mai) e mi giro verso mia madre per condividere con lei quel momento (è la mia nonna materna e quindi figura importantissima anche per lei). Mia mamma però rimane girata a darle le spalle ed io a quel punto mi sono svegliata nella speranza di poterla da sveglia portare a vedere mia nonna nel sogno... ... inutile specificare che non ho avuto molto successo!! :-) Mi puoi aiutare a capire il significato? Un caro saluto.

E’ possibile che tua nonna e tua madre rappresentino due diversi modelli di femminilità. Forse tua nonna era più comprensiva. In questo caso, tu desideri che accada qualcosa di miracoloso: che la personalità di tua nonna riviva in tua madre. Che ne dici? Luciano.

Riscontro:

Grazie per la risposta, Luciano… ma è la prima volta in cui non mi ritrovo per nulla nelle tue parole. Forse dentro di me mantengo l’immagine dolce che dei nonni si ha nell’infanzia (è mancata che avevo solo 12 anni e quindi non vi è stata evoluzione in tal senso), ma sono certa che il significato è più importante. Io non ho mai sognato mia nonna dalla sua morte, mentre dalla volta del sogno che ti ho raccontato ha cominciato a ripresentarmisi… Stessa casa (quella della mia infanzia), stessa compagnia (mia madre)… C’è solo stata un’evoluzione… E’ come se avessi cominciato a sognare il seguito: sono con mia mamma e mia nonna a chiacchierare tranquillamente del più e del meno in cucina (cosa che ricordo facevamo spesso ai tempi). E’ come se nei sogni stessi ricongiungendo la mia famiglia e questa notte mi sono ritrovata a spiegare a mia nonna (che nemmeno ha visto la nascita di internet e dei cellulari) le differenze tra le varie tipologie di connessione wireless, ridendo e scherzando intorno al tavolo della cucina. Possibile che la spiegazione sia solo quella che mi dai? Un affettuoso abbraccio

La Guida:
La spiegazione giusta l’hai data tu. Nel tuo sogno c’è, come tu affermi, il bisogno di “riunire la famiglia”, il desiderio della continuità generazionale, allo scopo di realizzare, in te, quella integrità identitaria che nasce dall’unificazione tra il prima ed il poi. Dentro te, vivono sia il passato infantile (rappresentato dalla nonna), sia il presente attuale, tecnologico ed un po’ nevrotizzante (rappresentato da tua madre). Chissà se, alla base di tutto, c’è anche un po’ di nostalgia, verso l’infanzia e verso la semplicità? Luciano.

Peeplo Engine

Un motore di ricerca nuovo, ricco e approfondito.

Inizia ora le tue ricerche su Peeplo.

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti