Questo sito contribuisce alla audience di

Anche le mucche possono diventare feroci.

Test dei tre alberi: acero canadese in autunno, nel momento in cui le sue foglie si incendiano - castagno, alto nel cielo, dai frutti nutrienti, gustosi e profumati - baobab, solitario nel tramonto dei deserti africani. Test dei tre animali: lupo, orso bianco, mucca. Qui sono stata un po' indecisa sul secondo, mi veniva in mente anche il pinguino con pari forza.. Ti ringrazio ancora per l'interpretazione della firma che mi mandasti al tempo e ti auguro buone ferie: le mie cominceranno sabato! Grazie ancora. ....

TEST DEGLI ALBERI E DEGLI ANIMALI.
Rispondo ai due test congiunti, cercandovi affinità.
Cominciamo dagli alberi. Vorresti essere forte, punto di riferimento pèer gli altri, ma, ad un tempo, anche pacifica, rilassata (acero canadese in autunno). Gli altri ti percepiscono in questo modo: piena di energie, disponibile (castagno). In realtà, dal momento che dai tutto di te stessa, in te c’è la forza dell’ideale ma anche la solitudine degli eroi, il logoramento della stanchezza (baobab, solitario nel tramonto dei deserti africani). Gli animali confermano. Vorresti essere un po’ più cinica ed egoista (lupo). Ma non fai altro che profondere energie, senza risparmiarti. Sei sempre in moto verso le esigenze altrui (orso bianco, pinguino). Ciò che fa di te un essere oblativo. Più che l’eroismo, a determinate tale comportamento, è la bonarietà, la innata pazienza, il desiderio di non avere problemi (la mucca). Attenzione a porre dei limiti ed a farti rispettare di più. Anche le mucche possono diventare feroci.

Riscontro:
Mio caro Luciano,
sapessi quanto hai ragione: questa mucca quando si arrabbia diventa un toro inferocito! Meravigliosa analogia, sorrido a annuisco.
Rimango veramente stupita del risultato dei test: touchée sotto ogni aspetto.
Mi ha colpito moltissimo leggere nero su bianco quello che mi caratterizza di più: l’estrema disponibilità e nell’intimo la ricerca spasmodica della solitudine e del silenzio, la stanchezza della mente oltre che delle membra.
E la motivazione che mi spinge a dare tutta me stessa risiede proprio nell’esigenza di non avere problemi. E’ un assurdo controsenso. Ed è proprio il rimprovero che il mio compagno mi muove di più: tu vuoi non avere problemi ma in realtà vai a cercare anche quelli degli altri, addossandoteli.
Confermo la mia ammirazione, sei un grande! Ma come fai??
Grazie ancora

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti