Questo sito contribuisce alla audience di

Ma la scienza può dare un senso alla vita?

Siamo nel mondo da millenni ma il mistero è ancora fitto. Abbiamo aperto la pergamena che racchiude la cifra basilare della vita, però non sappiamo interpretarla. La scoperta del Dna è forse il più grande successo scientifico del ‘900. Fatta nel 1953 da James Watson e Francis Crick, essa ci mostra le informazioni genetiche presenti nel nucleo di ogni cellula. Ma un conto è leggere le parole registrate su una pagina, un conto è comprenderne il senso. La scrittura non è il pensiero ma il mezzo per trasmetterlo. Così, il Dna è il radiogramma della vita, non il senso, il fine della stessa. Perché esiste un universo così complesso? La vita serve solo per vivere, - mangiare, respirare, riprodursi - o è finalizzata a qualcos’altro? ...

Secondo Einstein, siamo come il bambino entrato in un’immensa biblioteca che, in un primo momento, ignora cosa c’è scritto nei libri, mentre, dopo averne letto il contenuto, non riesce a comprenderlo.

Dare un senso alla realtà, del resto, non spetta alla scienza ma all’arte, alla filosofia, alla religione. La scienza risponde ai “come”, non ai “perché”.
Basterebbe, in ogni caso, osservare, senza prevenzione, gli esseri che ci sono intorno. Cos’hanno in comune? La conservazione ed il perfezionamento di se stessi. Tutto ciò che vive tende a continuare ad esistere e ad esistere bene.
Un grido profondo si leva da ogni vivente, dall’uomo al cagnolino che ci guarda fiducioso: “Voglio essere felice!”.
L’ha compreso Platone quando ha posto, alla base di tutto, un’idea fondamentale, quella di Bene. Essa dà senso alle cose e le rende comprensibili.
“Tutto l’universo obbedisce all’amore”, afferma una recente canzone di Battiato. Ne è consapevole soprattutto il Cristianesimo.
Forse è il caso di riaprire con umiltà il libro più importante della nostra cultura. La Bibbia. In essa è annunciato un Amore creatore, un’Intelligenza benefica che riempie di sé ogni cosa.
Ma se tale verità ci sembra incredibile, possiamo accoglierne un’altra, derivante però dalla prima: “Dal momento che tutto ciò che vive desidera il bene, il senso della nostra esistenza può consistere nel dare gioia a chi ci sta vicino”.

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti