Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

  • A chi giova svilire l'immagine umana?

    Assistevo, l’altra sera, ad una commedia dialettale all’aperto. Infastidito dalle insistenti volgarità, ad un certo punto, abbandonavo il mio posto e me ne andavo. Perché, mi sono chiesto, ricorrere ad una comicità di basso livello, quando altri, lavorando con arguzia e intelligenza, raggiungono un umorismo più raffinato? E perché, soprattutto, noi esseri umani godiamo nello svilire la nostra immagine? Dimenticando che essa è, in natura, la realtà più complessa e perfetta. Eppure, la parte pulsionale e primitiva di noi sembra interessata a profanare, quasi con compiacimento, l’idea e la figura dell’uomo, rappresentando in modo osceno il corpo e le sue funzioni. Ed un certo linguaggio, popolare e cinematografico, ama descrivere con parole indecorose la realtà sessuale. L’identità femminile, in particolare, sembra oscillare, nella nostra cultura, da raffigurazioni celestiali a cupe simbologie bestiali, da fogna. Come mai? E perché tale contrasto semantico interessa proprio l’Occidente cristiano mentre risulta estraneo alla cultura islamica ed orientale?

Le categorie della guida