Questo sito contribuisce alla audience di

La guida risponde

0 Vota

Il rospo ed il sole.

Domanda

Kosmos: viaggio nell'infinito. Ciao Luciano, come va? Io sono sempre alla ricerca di qualcosa che non trovo…e non riesco a fermarmi un attimo, ho fatto l’esercizio Kosmos: viaggio nell’infinito e voglio raccontarti i risultati: 1. L’essere repellente: UN ROSPO 2. La cosa bella: UN GROSSO SOLE (nel cielo all’alba o al tramonto) 3. L’urlo delle cose: DIO 4. Il nome che risuona nella mente: (il mio nome) 5. Le grida liberatorie: Mamma…Mamma…Mamma…Mamma e Papà vi voglio bene…vi voglio bene… 6. L’oggetto sotto la pietra: UN FOGLIO BIANCO. 7. Un giudizio globale sul training: Molto bello, con forti brividi durante l’urlo delle cose, l’incontro il “nome” , le grida liberatorie. 8. Età, sesso, 37 anni, maschio. Un abbraccio.

Risposta

Probabilmente soffri per una certa negligenza ed insicurezza che ti rendono indeciso e passivo, ripiegato su di te, pronto a compensarti col cibo (rospo). Ti piacciono sia i momenti di euforìa, quando ti senti dominatore della realtà (sole che sorge) ma anche quelli rilassanti e tranquilli (sole che tramonta). Hai una sensibilità metafisica che ti porta ad avere bisogno di certezze forti, assolute, soprattutto di fronte alle esperienze limite: malattia, pericolo, amore, perdita di persone significative...(Dio). Sei un soggetto orale, affamato di affetto, sempre alla ricerca di figure rassicuranti e protettive (mamma, papà). Ed hai tanto bisogno di parlare di te, di confidarti, per vincere quel senso di disorientamento ed indefinitezza che ti opprime (foglio bianco). Un abbraccio anche a te. E Buon Natale.

ame*** - 15 anni e 5 mesi fa
Registrati per commentare