Questo sito contribuisce alla audience di

La guida risponde

0 Vota

L'ordine cosmico

Domanda

caro luciano, hai risposto molto presto a tutte le mail ke ti ho inviato.di questo ti sono grata.parli di "ordine naturale".. ho infatti una visine quasi mistica della realtà..delle cose..percepisci la natura come qualcosa dotato di un'anima..spesso mia unica compagna,soprattutto nell'infanzia.. in filosofia si parla di panteismo? ne ho fatto una sorta di religione..gli elementi sono Pensiero e Natura. non ne parlo ma nelle sue applicazioni pratike mi fa vivere bene..e poi,è vero,rifuggo tutto ciò ke è artificiale,costruito,soprattutto quando sono le persone ad esserlo.sbaglio? Knott.. grazie

Risposta

Mia cara, non sbagli affatto. Continua in questa direzione. E' sorprendente come la grande filosofia e le grandi religioni trovino nella natura il riflesso di una sapienza e di un'amore infinito. Soprattutto quando gli uomini ci deludono possiamo trovare nella natura il conforto e l'armonizzazione. Il primo filosofo che ha intuito che la natura è "Cosmos" (cioè "ordine cosmico") è il greco Pitagora. S. Tommaso d'Aquino, filosofo italiano del Medioevo, ha sviluppato tale dottrina creando il "Triangolo metafisico": DIO-UNIVERSO-UOMO. Immagina un triangolo equilatero che ha sulla sommità Dio, sull'angolo di sx, l'Universo, e sull'angolo di dx, l'Uomo. Tale triangolo può essere letto in ogni direzione. Dio riflette il suo ordine nell'Universo e nel cuore dell'Uomo. Rovesciandolo:UOMO-UNIVERSO-DIO. L'Uomo trova nell'Universo l'ordine divino e si armonizza, pervenendo a Dio. L'Universo, a sua volta, celebra la gloria divina. Sempre Tommaso d'Aquino ha "inventato" il "Quadrato metafisico". Egli afferma che l'universo è UNO (pensato da un'unica mente e riconducibile ad un unico progetto); VERO (ogni essere ha un suo significato e tutti gli esseri assieme formano un ordine unitario); BUONO (ogni essere è intrinsecamente buono in quanto è stato progettato per il suo bene individuale e per il bene del tutto); BELLO (ogni essere è bello, non solo in senso estetico e superficiale ma in senso strutturale: bellezza come riflesso di un'armonia, di una proporzione, di una perfezione intrinseca). Che ne pensi? Se poi ci addentriamo nelle otto grandi religioni, il sentimento del'ordine cosmico diventa intuizione mistica. Prova a leggere nella Bibbia il Salmo 8 ("O Signore nostro Dio quanto è grande il tuo nome su tutta la Terra"). O il Salmo 19 ("I cieli narrano la gloria di Dio e l'opera delle sue mani annuncia il firmamento"). Credo che ti piacerebbe, inoltre, un filosofo come Schelling che ha visto la realtà attraverso il binomio, che tu citi, Natura e Pensiero. Lui parla di un'unica linea continua della realtà che va dal sasso a Dio: Dimensione fisica (universo inanimato: sasso), biologica (universo vivo: vegetale, animale), psichica (ragione, sentimenti: uomo), mentale (spirito: uomo e, per i credenti, angelo e Dio).
Senti, cara Knott, alla luce del test del Pozzo ho riconsiderato la risposta che ti ho dato circa il tuo non guardare negli occhi le persone. Fatta salva la teoria che ti espongo in quella risposta, ritengo che nel tuo caso il non guardare negli occhi dipenda da caduta di stima verso la persona, caduta dovuta a ricordi spiacevoli. Ed il cogliere il movimento dell'altro, prima di tutto il resto, denota ricordo timoroso di violenze subite. Non ti pare? Mi ha molto colpito quanto mi dici nel test del Pozzo. Se non hai nulla in contrario, vorrei inserire quel test nella categoria "Le lettere più belle del mese" (senza nome, naturalmente). Attendo tua risposta. Un bacio sulla fronte, simbolo della tua dignità di persona e della tua autostima. Luciano.

kno*** - 20 anni e 10 mesi fa
Registrati per commentare