Questo sito contribuisce alla audience di

La guida risponde

0 Vota

Relazioni alternative

Domanda

Dall'età di 7 anni fino a oltre 20 anni, io prima di andare a letto immaginavo una casa dove vivevo con una o due ragazze e i miei migliori amici con le loro compagne, fuori c'era la glaciazione, ed era freddissimo,con tempeste, temporali vento ecc. e uscivamo solo un paio di volte l'anno, magari quando qualcuno era in difficoltà e andavamo a salvarlo, li la vita era eterna, non esisteva la morte e la malattia. i genitori erano in un'altra casa e facevano la loro vita. Amedeo.

Risposta

- Era un modo di difenderti, a livello indiretto, dalle figure genitoriali scegliendo in cambio la relazione di gruppo che ti appariva più gratificante e libera.
- Come mai? Evidentemente la relazione fra i tuoi genitori ti appariva bloccata dalla incomunicazione (glaciazione), conflittuale (tempesta). Tutto ciò ti riempiva di ansia (vento) e suscitava in te un sentimento di empatìa, cioè di solidarietà, verso quanti potessero trovarsi nella tua situazione.
- Evidentemente eri un ragazzo molto sensibile. Non riuscendo ad ammettere a livello cosciente le difficoltà presenti nella tua vita, la mente organizzava simulazioni ipotetiche di relazioni alternative.
- Perché nella fase che precede il sonno? Per abbassare l'ansia con possibilità positive e garantirti una notte più tranquilla.
- Che ne dici? Affettuosamente. Luciano.

ame*** - 18 anni e 1 mese fa
Registrati per commentare