Questo sito contribuisce alla audience di

La guida risponde

0 Vota

Una cascata travolgente

Domanda

Carissimo Luciano, sono sempre Titty, 27 anni, libero professionista. Per me l'acqua e' un elemento da cui non posso separarmi. Come ho chiuso gli occhi per pensarla mi e' immediatamente apparsa una scena nitida: una cascata. Grande, altissima, rumorosa. Il suo scroscio si sente da lontanissimo. Le sue acque sono travolgenti, forti, ossigenatissime. Bianca come panna montata la schiuma che provoca lo scroscio che s'infrange. Appare maestosa allo sguardo. Incute timore forse, ma come non restare estasiati da tanta potenza? Peccato che sia solo frutto della mia immaginazione, perche' se esistesse davvero starei ore a guardarla in estatico silenzio. Mi tufferei tra i suoi flutti per godere appieno della sua potenza. L'ho appena immaginata e gia' la amo. Ma come puo' la fantasia richiamare sentimenti cosi' forti? Baci Titty.

Risposta

Titty. Quella cascata esiste veramente. Sei tu stessa. La visualizzazione della cascata non è altro che la percezione simbolica della tua energia interiore, della tua vitalità, pulsionalità. Delle spinte profonde, presenti in te, che chiedono di essere trasformate in realtà. Tu conosci il nome di queste spinte: fantasia, creatività, emotività, passioni, sentimenti, capacità relazionali ecc. Tieni presente l'energia che ti porti dentro. Vi sono nevrosi che nascono dalla repressione dell'energia mentale, la libìdo freudiana. Altre, invece, che nascono dai Sè non ancora espressi, dalle potenzialità non attualizzate. Un abbraccio. Luciano.

com*** - 20 anni e 5 mesi fa
Registrati per commentare