Questo sito contribuisce alla audience di

La guida risponde

0 Vota

Informazioni

Domanda

Ciao, ho letto il tuo scritto sull'esperienza alla scuola vaticana di paleografia. A fine settembre sosterrò l'esame di ammissione, e sinceramente, dopo aver letto quanto hai scritto, non so più quanto valga la pena frequentare la scuola di Paleografia Greca. Inoltre, davvero bisogna riconoscere e commentare il testo greco? Nel modulo d'iscrizione e nel regolamento si parla semplicemente di una traduzione dal greco... Ho 30 anni... Secondo te è giusto che investa un anno in qualcosa che a quanto pare nonsembra così utile??? Ti ringrazio molto, Gloria.

Risposta

Cara Gloria,
la scelta è condizionata da tanti fattori. Se hai una vera passione per la paleografia, la scuola vaticana sarà un'esperienza entusiasmante. Vedrai codici miniati di incommensurabile valore, manoscritti vergati in inchiostro d'oro e argento, opulenze fiabesche. Probabilmente, se sei molto portata, potrai imparare parecchio.
Se invece, come me, vuoi un titolo spendibile per la carriera, ti consiglio di rivolgerti altrove:per la scuola, una specializzazione così complessa vale meno punti di un qualunque corso Forcom per corrispondenza (anzi, per il trasferimento non mi è valso niente), per l'università vale ancor meno. Lo stato non investe in beni culturali e mai questo titolo sarà spendibile per trovare lavori appaganti. In altre parole, se sei romana e hai una passione assoluta per la paleografia (e per l'agiografia) tenta pure; altrimenti, non te lo consiglierei.
Un bacio
Benedetta

glo*** - 15 anni e 9 mesi fa
Registrati per commentare