Questo sito contribuisce alla audience di

Cento anni di Karl "Carlo" Abarth

Esattamente 100 anni fa, nel lontano 15 novembre 1908, nasceva in quel di Vienna Karl Abarth . Per questa importante ricorrenza, Abarth ha organizzato un evento direttamente a Torino, dove nel centro[...]

foto della mostra dedicata a Karl Abarth

Esattamente 100 anni fa, nel lontano 15 novembre 1908, nasceva in quel di Vienna Karl Abarth .
Per questa importante ricorrenza, Abarth ha organizzato un evento direttamente a Torino, dove nel centro esposizioni di C.so Massimo D’Azeglio è stata allestita una mostra con un’intera sezione dedicata alle opere del “genio delle elaborazioni”, la cui apertura al pubblico sarà prorogata sino al 28 dicembre prossimo.

La mostra delle creazioni di Karl Abarth, denominata “da0a100”, viene ospitata all’interno di un’altra suggestiva esposizione dedicata alla storia ed all’evoluzione dell’automobile, scenario perfetto per accogliere i modelli dello Scorpione: dalla luminosità delle sale antecedenti la “zona Abarth”, si passa ad un’atmosfera più coinvolgente, più “racing” e come per incanto compare una nuova Abarth 5OO “Assetto Corse”, versione in edizione limitata di 49 esemplari (numero che rievoca il 1949, data della fondazione della Abarth), “solo pista” con 200Cv che sembrano scalpitare da sotto al cofano.

Poco più avanti l’udito viene catturato da un rombo molto particolare e, grazie ad uno schermo che mostra le gesta della Abarth Grande Punto S2000 da rally e ad una serie di casse sparse sul soffitto, sembra quasi di essere nel vivo di una competizione. In questa parte di mostra la vista è allietata da una Abarth 695 SS “Assetto Corse”d’epoca col classico cofano aperto ed un particolare scarico a tromboncino, in contrapposizione alla vettura moderna, insieme ad una spettacolare Lancia 037 versione stradale, la quale montava un motore con sovralimentazione studiato dai tecnici Lancia -Abarth.

L’ultima parte della sala, accoglie un plastico sotto vetro che vuole rappresentare le vecchie “Officine 83”, una serie di gadgets d’epoca sempre firmati dalla società di Karl e alcuni fra i modelli storici più rappresentativi dell’inconfondibile stile di Abarth, di cui la maggior parte nel tradizionale colore rosso corsa come la Fiat-Abarth 1000GT, la Simca-Abarth 1300, la Abarth 1000 Berlina e come una Abarth monoposto da gara, insieme ad una Porsche elaborata in colore grigio metallizzato ed una Abarth 1000TC in colore grigio pastello.

Poco prima dell’uscita si può notare una verà rarità: una motocicletta di marca Gilera, in stile anni ’40. Per capire perché si trovi in una mostra dedicata alle automobili di un certo marchio basta chinarsi ed osservare la marmitta dell’impianto di scarico: un poco sbiadito ma comunque riconoscibile, troviamo il simbolo giallorosso con lo scorpione; questo perché l’associare “elaborazione” ad “Abarth” iniziò proprio così, in quanto Karl fu uno dei primi a puntare sull’elaborazione postvendita dell’auto e sulle marmitte speciali, per donare un suono ed una sportività maggiori alle auto di serie e da competizione.

foto della mostra dedicata a Karl Abarthfoto della mostra dedicata a Karl Abarthfoto della mostra dedicata a Karl Abarth

foto della mostra dedicata a Karl Abarthfoto della mostra dedicata a Karl Abarthfoto della mostra dedicata a Karl Abarth

foto della mostra dedicata a Karl Abarthfoto della mostra dedicata a Karl Abarthfoto della mostra dedicata a Karl Abarth

foto della mostra dedicata a Karl Abarthfoto della mostra dedicata a Karl Abarthfoto della mostra dedicata a Karl Abarth

foto della mostra dedicata a Karl Abarthfoto della mostra dedicata a Karl Abarthfoto della mostra dedicata a Karl Abarth

foto della mostra dedicata a Karl Abarthfoto della mostra dedicata a Karl Abarthfoto della mostra dedicata a Karl Abarth

foto della mostra dedicata a Karl Abarthfoto della mostra dedicata a Karl Abarthfoto della mostra dedicata a Karl Abarth

foto della mostra dedicata a Karl Abarth

Le categorie della guida