Questo sito contribuisce alla audience di

No al burqa

In Belgio, in alcune università, alcuni musulmani (sia studenti che insegnanti) si sono lamentati di aver subito delle discriminazioni. Anche per questo, per contrastare questi fenomeni, si sta pensando[...]

www.gva.be

In Belgio, in alcune università, alcuni musulmani (sia studenti che insegnanti) si sono lamentati di aver subito delle discriminazioni. Anche per questo, per contrastare questi fenomeni, si sta pensando di introdurre nel calendario anche delle festività non cristiane. Va ricordato che in Belgio non esiste religione di Stato e negli uffici pubblici deve anzi prevalere la neutralità. Sempre in tema di Islam, la Commissione affari interni della Camera, ha approvato all’unanimità un progetto di legge che vieti l’utilizzo in pubblico di tipi di abbigliamento che rendano difficile o addirittura impossibile il riconoscimento della persona. In pratica, un divieto del burqa. Dopo Pasqua, ci sarà la discussione del testo di legge in parlamento. Anche da parte dei partiti dell’opposizione, come i Verdi, ci sono stati apprezzamenti.

Fonti: www.tijd.be
www.gva.be

Ultimi interventi

Vedi tutti