Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

prossimi 10 »
  • Figli prigionieri di Internet

    La dipendenza degli adolescenti da Internet e la comunicazione con i propri genitori come strumento di prevenzione

  • Dal babyblues all'infanticidio: riflessioni sulla prevenzione

    L’assenza di una figura significativa vicina al momento del travaglio e del parto sia associata ad un maggiore rischio di sviluppare il babyblues, mentre avere accanto il partner o un'ostetrica di cui ci si fida sono fattori che proteggono da tale rischio.

  • Padri in gravidanza: la sindrome della Couvade

    Negli ultimi anni si sta sempre più riscoprendo l’importanza del ruolo paterno per la crescita e lo sviluppo dei figli. Lentamente si sta mettendo anche in discussione la convinzione che[...]

  • Volere un figlio: concepimento e gravidanza tra ansie e informazioni corrette

    Arriva il momento che una coppia desidera un figlio. Dal progetto al concepimento e alla nascita del bambino c’è un ampio spazio animato da fantasie, desideri e paure che ogni genitore deve[...]

  • Quando una coppia deve affrontare un trauma

    Vivere un trauma non è una questione puramente individuale, soprattutto quando si vive una relazione stabile di coppia. Infatti, il disagio vissuto dalla persona si riversa nel rapporto con partner,[...]

  • Prendersi cura di sé: l'educazione alla salute tra famiglia ed economia

    Recentemente ricercatori del dipartimento di economia di Harvard hanno valutato in uno studio quali variabili influiscono i comportamenti delle persone relativi alla cura di se stessi e quindi della[...]

  • La depressione spiegata ai familiari

    La parola depressione per definire uno stato emotivo e fisico è oggi particolarmente inflazionata. In particolare viene usata per riferirsi ad un umore “nero”, quando ci si sente particolarmente[...]

  • Violenza contro le donne: la difficoltà a denunciare

    Per riuscire a denunciare, la donna deve riscoprire il proprio valore di donna, la dignità del sentimento femminile, del suo potere di “dare vita”. A un figlio come a se stessa. Questa scoperta è quella linfa che riesce a sconfiggere la fatica e fa trovare l'energia per sollevare la testa e guardare con fiducia il proprio futuro.

  • Dislessia in famiglia

    La diagnosi di dislessia smuove sia nel bambino che nei genitori un profondo senso di inadeguatezza e ansia, rendendo difficile affrontare insieme la situazione.

  • Quando i genitori si ammalano

    quando un genitore a seguito di una malattia subisce un'ospedalizzazione, i figli vivono un profondo disagio, fatto di tristezza, rabbia e paura di essere abbandonati. La continuità della vita quotidiana si spezza e ciò è molto destabilizzante per un bambino piccolo.