Questo sito contribuisce alla audience di

Inversione di tendenza per l'Adv

Gli investimenti pubblicitari sui media tradizionali del nostro paese hanno invertito la tendenza negativa durante lo scorso novembre. Mentre l’adv online continua la sua lenta, ma costante,[...]

Gli investimenti pubblicitari sui media tradizionali del nostro paese hanno invertito la tendenza negativa durante lo scorso novembre. Mentre l’adv online continua la sua lenta, ma costante, crescita: +4,6% nel periodo gennaio-novembre 2009. Sono dati emersi da una recente ricerca Nielsen sugli investimenti pubblicitari in Italia. I top ten dei maggiori investitori annovera Wind, Ferrero, Unilever, Vodafone, Tim, Barilla, Procter and Gamble, Volkswagen, L’Oreal e Telecom. Questi top spender hanno speso 1.131 milioni di euro in 11 mesi (da gennaio a novembre 2009) facendo registrare un calo del -6,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Piu’ in dettaglio, i dati rivelano che i canali generalisti e quelli satellitari della televisione hanno perso l’11,1% negli undici mesi sotto esame del 2009 (appunto da gennaio a novembre compresi) ma hanno registrato una crescita del 2,8% nel singolo mese. Si sono distinte positivamente le aziende che operano nei settori alimentari, telecomunicazioni, bevande, alcolici e articoli da toeletta. Rispetto alla tv, la stampa ha perso piu’ del doppio (-22,5%) negli 11 mesi esaminati del 2009. I quotidiani a pagamento: -17,3%. Ancora peggio e’ andata ai quotidiani gratuiti: -27,5%. Produttori di automobili, di abbigliamento e societa’ di distribuzione hanno rispettivamente diminuito i loro investimenti pubblicitari di -27,9%, 20,7% e -21,4% segnando pero’ un’inversione di tendenza in novembre 2009 rispetto allo stesso mese dell’anno precedente di, sempre rispettivamente: +25,5%, +2,3% e +2,6%.
La radio ha subito una contrazione del 10,1% (sempre nei primi 11 mesi del 2009), ma ha beneficiato nell’ultimo mese preso in esame di un +20,1% grazie ai budget stanziati da aziende di automobili, alimentari, telecomunicazioni e finanza. Nielsen comunica anche l’andamento degli altri mezzi durante i primi 11 mesi del 2009: affissioni -25,3%, cinema -7,8%, out of home Tv -2,9% e direct mail -17,0%. Il Web è cresciuto quasi del 5% (esattamente del 4,6%) grazie all’apporto della tipologia Search…