Questo sito contribuisce alla audience di

Quasi come Twitter, ma s'ascolta

Nei paesi dove la connessione ad internet stenta a decollare, sta avendo un successo senza precedenti la diffusione di terminali mobili. Fra queste nazioni ci sono, tra le altre, anche il Brasile, il[...]

Nei paesi dove la connessione ad internet stenta a decollare, sta avendo un successo senza precedenti la diffusione di terminali mobili. Fra queste nazioni ci sono, tra le altre, anche il Brasile, il Giappone, la Cina e l’India. Si tratta di mercati dall’altissimo potenziale tanto da indurre aziende di tutto il mondo a creare servizi che viaggino sui telefonini. Ecco, quindi, un programma come Bubbly che ha gia’ mezzo milione di utilizzatori, soprattutto in India. Si tratta di una sorta di twitter da ascoltare: invece di 140 battute, offre la possibilita’ di comunicare in soli 60 secondi di messaggio vocale. Fra i suoi utilizzatori ci sono anche famosi attori di Bollywood come Kareena Kapoor e Aamir Khan che l’hanno cominciato a usare per promuovere il loro nuovo film “Three Idiots”. Bublly e’ una creatura della Bubble Motion, azienda con sedi nella Silicon Valley e a Singapore, gia’ conosciuta per BubbleTalk, un servizio di messaggeria vocale person-to-person, che, al posto di sms spedisce messaggi audio e che conta circa 100 milioni di utenti. Sulla scia del successo dei social network e’ poi nato Bubbly che ha la caratteristica di diffondere i messaggi audio a tutti i follower. Registrare e inviare questi messaggi e’ gratuito. Ogni destinatario riceve un avviso e puo’ decidere se ascoltarlo o meno. Se decide di ascoltarlo, effettua un micropagamento. Pare che questo nuovo sistema piaccia agli editori. La Bbc lo sta gia’ sperimentando per diffondere le ultime notizie, un po’ come facevano gli strilloni molti molti anni fa. Per ora, Bubbly non verra’ aperto ne’ in nord America ne’ in europa…