Questo sito contribuisce alla audience di

Le donne, maggioranza su Facebook

Piu’ di 200 anni fa, Benjamin Franklin disse: “Civili con tutti, sociali con molti, familiari con alcuni, amici con pochi, nemici con nessuno”. Una frase piu’ che attuale anche[...]

Piu’ di 200 anni fa, Benjamin Franklin disse: “Civili con tutti, sociali con molti, familiari con alcuni, amici con pochi, nemici con nessuno”. Una frase piu’ che attuale anche oggi grazie ad internet e, soprattutto, ai social network. E c’e’ chi si e’ posto una domanda: chi frequenta e fa che cosa sui social network? Sulla base di dati Google Ad Planner Data, sono stati analizzate otto piattaforme di condivisione: Digg (che presenta i piu’ recenti titoli, video e immagini), StumbleUpon (consigli personalizzati per scoprire il meglio del web), Reddit (che cosa c’e’ nuovo online), Facebook (connessioni e condivisioni fra le persone), LinkedIn (relazioni professionali), Twitter (i famosi cinquettii di soli 140 battute), MySpace (quello che, un tempo, e’ stato il primo vero social network), Ning (piattaforma per la creazione e la diffusione di social network). Ne e’ nata una tavola di infografica (visibile qui) dalla quale si evincono diverse cose. Tanto per cominciare, il genere: i maschi sono in minoranza su ben quattro siti su otto, ovvero su Facebook, Twitter, MySpace e Ning. Mentre sono in maggioranza soltanto su due, cioe’ su Digg e Reddit. E, infine, conquistano piu’ o meno la parita’ sugli altri due: StumbleUpon e Linkedin. Altri dati eloquenti, quelli relativi all’eta’ dei frequentatori. I piu’ giovani (fascia fino a 17 anni) sono in netta maggioranza su MySpace e si fanno notare su Facebook e su Ning. La seconda fascia (18-24) e’ pressoche’ ininfluente su tutti i social media esaminati. La terza (25-34) invece, si spalma su Reddit, StumbleUpon e Digg. La quarta (45-54) s’indirizza, sempre in ordine di preminenza, a LinkedIn e poi a Facebook, ma non disdegna Twitter, MySpace, Ning e Digg. La quinta (55-64) elegge LinkedIn. E l’ultima, dai 65 anni in avanti, e’ quasi assente da tutti. Per scoprire i livelli d’istruzione, clicca qui…