Questo sito contribuisce alla audience di

Reputazione online, ai giovani interessa

Sorpresa, i giovani stanno attenti alla loro reputazione online. La fascia d’eta’ che veniva ritenuta la meno accorta nella gestione dei propri dati su internet, quella fra 18 e i 29 anni, si[...]

Sorpresa, i giovani stanno attenti alla loro reputazione online. La fascia d’eta’ che veniva ritenuta la meno accorta nella gestione dei propri dati su internet, quella fra 18 e i 29 anni, si rivela la piu’ consapevole sulle tracce che puo’ lasciare sul web. A preoccupare sono, invece, coloro che hanno un’eta’ compresa fra i 30 e i 49 anni: sono questi ultimi a muoversi in rete senza dare la giusta attenzione alle loro “impronte”. Lo rivela un’apposita ricerca svolta negli Stati Uniti d’America, intitolata Reputation Management and Social Media e realizzata dal Pew Internet & American Life Project. L’identita’ e’ un concetto ben chiaro ai piu’ giovani, ai (quasi) nativi digitali. Mentre gli ibridi digitali e i tardivi digitali sono molto piu’ laschi sull’argomento, sia perche’ non riescono a farsi un’idea precisa delle potenzialita’ di diffusione intrinseche della rete, sia perche’ hanno difficolta’ a gestire tecnicamente la propria privacy: a loro difesa, va detto, che spesso e’ difficile trovare e poi capire questi processi di limitazione e di rimozione. Insomma, la statistica spazza via il luogo comune secondo il quale i piu’ giovani postare qualsiasi contenuto online senza preoccuparsi del domani. Lo studio ha portato alla luce che i nativi sono consapevoli del potenziale interesse per futuri datori di lavoro delle loro fotografie e delle informazioni che li riguardano. E per questo, rimuovono periodicamente tag d’identificazione collegati ad immagini poco opportune, commenti poco lusinghieri e altri contenuti non consoni alla propria immagine. A mostrare un atteggiamento lassista sono invece coloro che di anni ne hanno di piu’: soltanto il 33% del target 20-49 anni limita e controlla qualita’ e quantita’ di cio’ che li riguarda online…