Questo sito contribuisce alla audience di

Gli amici in affitto dei giapponesi

Prendere in affitto un amico e’ un fenomeno che sta facendo proseliti in ogni parte del mondo. Anche in Giappone dove la situazione e’ molto diversa da quella che si trova negli Sati Uniti[...]

Prendere in affitto un amico e’ un fenomeno che sta facendo proseliti in ogni parte del mondo. Anche in Giappone dove la situazione e’ molto diversa da quella che si trova negli Sati Uniti d’America dove quest’amicizia prezzolata viene offerta senza remore ne’ complicazioni (i nordamericani sono notoriamente diretti nelle loro cose). Nel Sol levante la questione “amicizia” e’ diversa anche da quella che viene offerta in europa dove questi amici a pagamento sono maggiormente accettati se vengono proposti con la “scusa” che sono in grado (volendo) di farti da guida turistica (in questo modo, gli europei sono piu’ rilassati e meno propensi ad auto-flaggellarsi perche’ non hanno abbastanza rapporti d’amicizia). In Giappone, ai nostri occhi, la situazione appare, quindi, ancora un po’ piu’ complicata visto il tipo di socialita’ in auge: se la nostra societa’ e’ spesso basata sul senso di colpa, la loro e’ improntata sulla vergogna, per cui l’onore e il giudizio degli altri predominano senza indugi. A questo, va aggiunto il fatto che i giapponesi sono abituati a passare la loro vita lavorando (molti vivono letteralmente presso l’azienda di cui sono dipendenti) e che quindi le loro possibilita’ di socializzare sono davvero ridotte al lumicino. Spesso mancano le persone necessarie per organizzare una festa, un matrimonio, un funerale. O per presentarsi in societa’ con qualcuno al proprio fianco. Ecco perche’ a Tokio, le agenzie di queste tipo sono gia’ oltre una decina, tra cui questa. I giapponesi prendono in affitto questo tipo di “amici” principalmente per occasioni pubbliche ovvero ne affittano diversi alla volta (mentre negli Usa e in europa vengono, per lo piu’, affittati singolarmente). Cerimonie, quindi. Ad esempio, chi si accorge che fra gli invitati dello sposo e quelli della sposa c’e’ un divario troppo palese puo’ risolvere tutto con degli invitati “finti”. Il bello e’ che questi invitati “finti” si comportano con grande professionalita’ e sono in grado di cantare (karaoke soprattutto), ballare e, addirittura, di fare dei discorsi commoventi…