Questo sito contribuisce alla audience di

Internet, rischio depressione per adolescenti

Usare compulsivamente la rete puo’ gettare gli adolescenti in uno stato depressivo. Si tratta di un rischio che aumenta di volte e mezzo rispetto a chi, invece, ne fa un uso moderato. Lo rivela uno[...]

Usare compulsivamente la rete puo’ gettare gli adolescenti in uno stato depressivo. Si tratta di un rischio che aumenta di volte e mezzo rispetto a chi, invece, ne fa un uso moderato. Lo rivela uno studio pubblicato su Archives of Pediatrics and Adolescent Medicine che e’ stato condotto da ricercatori delle universita’ di Sidney e di Notre Dame a Fremantle in Australia. La ricerca ha un respiro internazionale dato che si e’ avvalsa anche della collaborazione di esperti dell’universita’ Sunyat-Sen che si trova in Cina nella citta’ di Guangzhou. L’eta’ media dei mille ragazzi presi in esame e’ di 15 anni. Per circa nove mesi sono stati seguiti e, a parte una risibile quota abbia sviluppato uno stato d’ansia (nello 0,2%) ben l’8,4% e’ caduto in depressione. Una volta analizzato il loro rapporto con internet, e’ stato visto che proprio coloro che si erano depressi erano anche quelli che avevano un rapporto compulsivo con il web. I risultati hanno evidenziato che nessuno degli adolescenti presi in esame avessero prima dell’inizio del test un qualsivoglia problema psichico. Erano sereni e in piena salute mentale. Ma nove mesi dopo, la situazione era appunto ben diversa. E questo ha portato gli studiosi ad ipotizzare che i giovani con un comportamento compulsivo on line abbiano un alto rischio di finire in depressione (appunto due volte e mezzo rispetto a chi si comporta normalmente). Lo studio conclude che la soluzione sta nella prevenzione con tanto screening nelle scuole per identificare i soggetti piu’ a rischio ai quali offrire un servizio di supporto psicologico oppure, nei casi piu’ difficili, addirittura un trattamento…