Questo sito contribuisce alla audience di

Social network, come vengono usati

Identita’ multiple. On line, gli utenti scelgono a chi affidarsi. E lo fanno con grande oculatezza. Posizionare i propri dati sul web non viene ritenuto uno scherzo. Secondo un’infografica[...]

Identita’ multiple. On line, gli utenti scelgono a chi affidarsi. E lo fanno con grande oculatezza. Posizionare i propri dati sul web non viene ritenuto uno scherzo. Secondo un’infografica Gigya, a fare la parte del leone e’ naturalmente Facebook con il 46%. Seguono Google (17%), Twitter (14%), Yahoo! (13%), MySpace (7%), LinkedIn (2%) e Aol (1%). Queste percentuali definiscono, quindi, anche la classifica dell’utilizzo nei campi della condivisione dell’intrattenimento, delle notizie e del mondo del lavoro. Cominciando dall’entertainment si rileva la seguente chart: Facebook (52%), Twitter (15%), MySpace (14%), Yahoo! (11%), Google (7%), altri (1%). Anche nel business to business, la situazione vede ben posizionato in cima alla vetta il sito fondato da Mark Zuckerberg con il 37%, poi seguono Google con il 19%, Yahoo! e Twitter entrambi col 18%, LinkedIn e MySpace con appena il 3% (ma va detto che LinkedIn e’ un sito usato perlopiu’ da persone con alte qualifiche professionali, mentre MySpace e’ focalizzato sul mondo degli artisti, o aspiranti tali, della musica. Ovvero, due settori che non registrano grandi numeri). Fanalino di coda c’e’ Aol con una percentuale dell’1 per cento. Medesima percentuale che spetta ad altri siti non meglio identificati (altri, appunto). Ma c’e’ un campo, quello delle news, in cui Facebook viene detronizzato a favore di Twitter. In questo caso, come megafono per le notizie, ben il 45% degli utenti si affida ai cinguettii, portando Facebook in seconda posizione con appena un 25%. Seguono Google (16&), Yahoo! (10%) e con solo l’1 per cento sia LinkedIn, sia MySpace, sia Aol, sia altri. Inoltre, su questa pagina, troverete anche il Profile Data…