Questo sito contribuisce alla audience di

Tumblr, fenomeno in crescita

C’e’ un sito di condivisione che si sta facendo, seppur lentamente, avanti per entrare nel ristretto cerchio di quelli che hanno gia’ raggiunto il grande successo come lo sono Facebook e[...]

C’e’ un sito di condivisione che si sta facendo, seppur lentamente, avanti per entrare nel ristretto cerchio di quelli che hanno gia’ raggiunto il grande successo come lo sono Facebook e Twitter. Si tratta di Tumblr, realta’ gia’ presente in rete da qualche tempo. Nata per bloggare con leggerezza, si e’ evoluta fino al t-log, una forma ancora piu’ “leggera” di blog che permette naturalmente tutte le funzioni che oggi sono diventate classiche come la condivisione, il poter commentare, segnalare e distribuire. Secondo il New York Times si tratta di un fenomeno da non sottovalutare grazie ai contenuti che riesce a veicolare. In particolare, sostiene il Nyt, Tumblr dev’essere preso in considerazione da tutte quelle aziende che vogliono diffondere la propria missione sui social network. Ogni giorno, su Tumblr nascono 25mila nuovi account e il traffico di pagine viste ha raggiunto il miliardo e mezzo di pagine viste al giorno. In Italia, i “tumbler” (gli iscritti al servizio) si sono gia’ incontrati diverse volte in luoghi reali grazie al passaparola diffuso sul sito. Tumblr elenca ben trenta buoni motivi per convincere i suoi visitatori ad aprire una Dashboard. Eccone alcuni: centinaia di temi da scegliere, la possibilita’ di creare temi originali, la fruizione mobile, i post tramite e-mail, l’eventuale uso di un proprio dominio, album fotografici, immagini ad alta definizione, video, programmazione dei propri post, l’ottimizzazione di Google, pubblicazioni dirette su Twitter e Facebook, nessun costo e via di questo passo. Ma, soprattutto, Tumblr non si appropria dei tuoi contenuti come, invece, fa Facebook…