Questo sito contribuisce alla audience di

Cresce l'internet italiana

Gli internauti italiani crescono di numero e lo fanno a velocita’ sostenuta. Nel settembre del 2010, secondo un’analisi del gruppo Wpp, rispetto allo stesso mese del 2009, l’audience[...]

Gli internauti italiani crescono di numero e lo fanno a velocita’ sostenuta. Nel settembre del 2010, secondo un’analisi del gruppo Wpp, rispetto allo stesso mese del 2009, l’audience e’ aumentata del 14 per cento superando i 26 milioni di navigatori attivi. Ad essere aumentati maggiormente sono i bambini, coloro che formano il cosiddetto target Kid, con un piu’ 22%. A seguire, ci sono i Silver Surfer con un +17% e, poi, i senior con un +15%. Nel contempo, si sta abbassando la durata del tempo trascorso in rete (-13%): gli analisti lo imputano al dato che le connessioni siano sempre piu’ veloci (ovvero, si perde meno tempo ad aspettare il caricamento delle pagine) e al fatto che, ad esempio su Facebook, il messenger e l’email si trovino incorporati nei siti dove si passa maggior tempo. Tra l’altro, tutti i nuovi navigatori (new comer) hanno ancora da scoprire le potenzialita’ del mezzo, mentre i core target (25-34enni e 35-49enni) sanno gia’ cosa vogliono. Gli unici a confermare piu’ o meno il tempo speso on line sono, invece, i Kid, i Teen e i Post teen. Insomma, si sta affermando un uso piu’ diretto d’internet. Ma quali siti visitano maggiormente gli italiani? I portali sono tutti in crescita (Google, Yahoo!, Virgilio, Leonardo). Facebook mantiene la leadfership sia per audience sia per tempo speso fra le community. Crescono LinkedIn (+67%) e Twitter (+14%). Il settore dell’e-commerce continua ad assere dominato da eBay, ma Groupon/City Deal si sta ricavando un’ottima posizione grazie ai suoi quasi 2 milioni di utenti unici…