Questo sito contribuisce alla audience di

Primo quotidiano solo per iPad

Rupert Murdoch, forse il piu’ importante editore del pianeta, continua la sua battaglia contro la gratuita’ dei contenuti su internet. Per ora, le sue iniziative non hanno sortito grandi[...]

Rupert Murdoch, forse il piu’ importante editore del pianeta, continua la sua battaglia contro la gratuita’ dei contenuti su internet. Per ora, le sue iniziative non hanno sortito grandi effetti. Dopo aver messo a pagamento la consultazione di alcuni suoi giornali, ne ha visto crollare gli accessi. Ha pure ingaggiato una battaglia con Google News, minacciando anche di ritirare i suoi contenuti dalle pagine del colosso di Mountain View, ma poi ha dovuto desistere. E come lui, gli editori di ogni parte del mondo, cercano ogni giorno di mettere a reddito i loro contenuti. Il punto, secondo diversi analisti della questione, e’ che non potra’ succedere nulla di significativo fino a quando si ostineranno a “tradurre” sul web la gestione che fino ad oggi ha avuto successo con la carta stampata e gli altri media non interattivi. L’arrivo del tablet di Apple, l’ormai famoso iPad, ha nuovamente galvanizzato gli editori: molti hanno messo l’obolo sull’iPad per visualizzare gli stessi contenuti che offrono gratis in rete. Anche Murdoch e’ salito sul medesimo treno e ha annunciato un giornale quotidiano espressamente creato per l’iPad. Si dovrebbe chiamare The Daily e dovrebbe apparire sul tablet entro la fine del 2010, pare addirittura entro Natale. L’abbonamento settimanale dovrebbe costare 1 dollaro (poco piu’ di 14 centesimi al giorno). Il patron di News Corporation, Rupert Murdoch, e’ convinto che questa sua nuova creatura editoriale possa raggiungere in poco tempo la quota degli 800mila abbonamenti, dato che, sempre secondo questo potente uomo quasi ottantenne, entro il 2011 gli iPad in circolazione saranno almeno 30, se non 40, milioni…